7 dicembre 2016

Pattinaggio – Skating Frascati, il presidente Valente: “Sta per chiudersi un 2015 molto positivo”

Con la chiusura dell’anno solare in arrivo, è tempo di bilanci anche per il Frascati Skating. «E’ stato un 2015 davvero molto positivo – dice compiaciuto il presidente Claudio Valente – che verrà chiuso domenica presso la nostra pista di Vermicino con un saggio (inizio ore 14,30, ndr) al quale parteciperanno tutti i nostri tesserati, dal gruppo vivaio agli agonisti, e all’interno del quale ci sarà anche una breve esibizione di freestyle, nuova disciplina che da quest’anno è entrata a far parte della nostra famiglia sportiva. Per quanto riguarda il bilancio, vanno ricordati su tutti i due titoli mondiali visti dal nostro atleta di punta, il 20enne Luca Lucaroni, capace di strappare due titoli mondiali vale a dire quello di libero e di coppia artistico (quest’ultimo assieme a Rebecca Tarlazzi, atleta di un’altra società sportiva, ndr) nella categoria Senior. Ma è stato notevole anche il trionfo di Carlotta Andracchio nella Coppa Italia, che a dispetto del nome è un trofeo internazionale, e nella stessa competizione Costanza Barbante ha ottenuto un bellissimo argento, mentre Alessio Coltella ha ottenuto un ottimo quinto posto nella Coppa Europa». Titoli, ma anche numeri in grande crescita. «Abbiamo superato i cento tesserati e questo per noi è un traguardo davvero notevole – sottolinea Valente – Abbiamo avuto un importante incremento nel settore vivaio (dai 3 ai 12 anni, ndr) del pattinaggio artistico e poi siamo stati davvero sorpresi dell’impatto che ha avuto la nuova disciplina del freestyle: tra l’altro sei di questi ragazzi, vale a dire Nikole Moretti, Matteo Calabresi, Daniele Porru, Francesca Lazazzara, Sara Pasqualini e Matteo Kaiblinger hanno partecipato al “Trofeo Bruno Tiezzi” (l’equivalente del campionato italiano, ma riservato alle categorie giovanili) in cui Pasqualini e Kaiblinger hanno pure centrato un posto nella finale a quattro, nonostante l’elevato numero di partecipanti, e noi come Skating Frascati ci siamo classificati all’ottavo posto complessivo. La stessa Pasqualini, inoltre, si è piazzata seconda alla Coppa Italia di specialità. Se questi risultati e il notevole aumento di tesserati sono stati possibili è anche e soprattutto per il certosino lavoro dei nostri tecnici: dal responsabile Gabriele Quirini agli altri allenatori Anna Iannucci, Cristina Trani, Letizia Martines, Galassia Brunetti, Valeria Pucci e per il freestyle Diego Araujo». Chiusura con un sogno nel cassetto che da tempo Claudio Valente e lo Skating Frascati hanno bene in mente. «Il potenziamento del nostro club a livello strutturale. A breve, per esempio, vorremmo dotarci anche delle strutture adatte per la pratica dello skateboard che potrebbe essere in futuro disciplina olimpica. Tra l’altro io sono consigliere della Federazione Italiana Hockey e Pattinaggio (che a breve si chiamerà più genericamente degli “sport rotellistici”) con delega proprio su freestyle e skateboard e quindi l’impegno a far conoscere queste discipline anche e soprattutto su Frascati è quasi doveroso».