8 dicembre 2016

Calcio – Serie A, Mancini: “Vittoria importante. Tutti si sentono coinvolti”

“Vogliamo dedicare la vittoria a una bambina che si chiama Aurora e che è volata in cielo. Era nostra tifosa e purtroppo non è più con noi”. Il primo pensiero di Roberto Mancini dopo lo 0-4 del “Friuli” va a una giovane tifosa interista, scomparsa troppo presto.

Si prosegue poi analizzando quello che è successo sul campo: “È stata una partita difficile, lo sapevamo – dichiara il tecnico nerazzurro -. L’Udinese è in un ottimo momento ed è una buona squadra. Abbiamo vinto ed è importante. Lo spirito è stato buono. Dev’essere sempre così perché non esistono partite semplici, quindi senza l’atteggiamento giusto è difficile vincere. I big match di domani? Non cambia molto, è troppo presto. Le 4-5 squadre che sono attualmente in testa lotteranno fino alla fine per il titolo”.

Qualche battuta anche sulle prestazioni dei singoli: “La doppietta di Icardi? Non siamo mai stati preoccupati. Ho sempre detto che avrebbe fatto i suoi gol. Ha già realizzato 6 reti, quindi non vedo tutti i problemi che si dicono. Mauro, al di là dei gol, ha giocato bene, così come Jovetic. Stanno iniziando a conoscersi e i risultati si vedono. Brozovic? Come ho già detto, diventerà un grande centrocampista. Montoya? Era un po’ che pensavo di dargli una chance, se lo merita. Il fatto che abbia giocato e abbia offerto un’ottima prestazione è la cosa che mi soddisfa di più”.

Si torna poi sull’andamento della gara e sugli obiettivi di stagione: “Abbiamo iniziato bene il match, creando un’occasione clamorosa con Jovetic dopo cinque minuti. Siamo scesi in campo con una formazione molto offensiva. Abbiamo sofferto un po’ nel primo tempo quando i nostri esterni alti si sono schiacciati troppo per aiutare i terzini. Nella ripresa abbiamo coperto il campo e abbiamo fatto bene. Difesa da record? Adesso dobbiamo diventare anche il miglior attacco (sorride, ndr). Qualcosa da migliorare c’è sempre. Le statistiche positive però contano solo se alla fine si vince qualcosa. Non siamo neanche a metà stagione. Il nostro obiettivo è tornare in Champions League. Abbiamo creato un buon gruppo dove tutti si sentono coinvolti. È importante in una squadra”.

Alfredo Di Costanzo
About Alfredo Di Costanzo 5982 Articoli
Motus vivendi è il suo motto. Ama tutte le declinazioni delle due ruote ed adora vivere nell'universo dei motori. Da quindici anni ha la fortuna di essere giornalista sportivo, occupandosi di tutto ciò che circonda un motore. E' per il dialogo ed il confronto tra chi, pur avendo la stessa passione, ha idee diverse.