11 dicembre 2016

Calcio – Racing Club, il dg Viola: “Che orgoglio la presenza all’Haider e i tre ragazzi al Napoli”

E’ stata una settimana intensissima e piena di soddisfazioni per il Racing Club, anche e soprattutto al di là dei meri risultati del campo. La società del presidente Antonio Pezone ha festeggiato due importanti accadimenti come sottolinea il direttore generale Andrea Viola. «Per il secondo anno consecutivo saremo presenti al memorial Halima Haider, prestigioso torneo organizzato dalla Nuova Tor Tre Teste dal 2 al 6 gennaio prossimi a cui parteciperanno diverse società professionisti e in cui saremo l’unica società dilettantistica laziale presente, al di fuori del club organizzatore». La manifestazione, dedicata alla categoria Giovanissimi fascia B (nati nel 2002), vedrà la presenza di Inter, Lazio, Roma, Torino, Sampodoria, Empoli, Atalanta e di club stranieri come gli spagnoli del Getafe o i danesi del Nordsjaelland. Il girone del Racing allenato da mister Antonio Iozzo sarà “facile facile”: l’esordio avverrà il 2 gennaio contro i francesi del Pari Saint Germain, poi il giorno successivo la sfida alla Juventus e infine il 4 gennaio il raggruppamento si chiuderà con il match contro il Margine Coperta (squadra toscana affiliata alla stessa Juve). «Al di là di mostrare la massima educazione e un certo stile di comportamento che è sempre al primo posto come nostro obiettivo, il gruppo di mister Antonio Rizzo è sicuramente valido e può puntare, perché no, anche al primo posto che varrà l’accesso alle semifinali» dice senza timori reverenziali Viola che, comunque, allarga la presenza del Racing Club oltre l’aspetto prettamente sportivo. «E’ una grande conquista per la nostra società, un notevole ritorno d’immagine. E poi è anche l’attestato di stima davvero gradito da parte di una società d’elite del calcio giovanile romano come la Nuova Tor Tre Teste che, in questo modo, riconosce il valore del nostro lavoro sui nostri ragazzi oltre alla serietà del Racing inteso come club».
E a proposito di riconoscimenti al lavoro sul settore giovanile, sempre in settimana ne è arrivato un altro: il difensore centrale Alessio Romeo, il centrocampista Daniele Menegat e l’attaccante Nicolò Murasso, tre colonne del gruppo Giovanissimi Elite di mister Sabatino, sono stati visionati dal Napoli che li ha voluti “testare” nelle sue strutture e li ha fatti allenare nel gruppo dei Giovanissimi Nazionali. Proprio il dg Viola ha accompagnato i ragazzi in Campania. «Il Napoli vorrà rivederli, inutile dire che i tre giovani non stavano nella pelle e che per noi si è trattato di un ulteriore motivo di grande orgoglio».