10 dicembre 2016

Assicurazioni auto: rinnovo delle polizze in calo

Una ragazza sistema il contrassegno dell'assicurazione sul parabbrezza dell'auto, una immagine di archivio.L'Isvap ha presentato, oggi 29 dicembre 2010, con una lettera a Governo e Parlamento un pacchetto di interventi normativi nel settore della Rc Auto volti a ridurre le tariffe. L'autorità, si legge in una nota, "ritiene che il complesso di questi interventi possa contribuire a contenere il costo della Rc Auto nella misura prudenziale del 15-18% e a realizzare nel contempo l'equilibrio tecnico del ramo nel medio periodo". ANSA/CLAUDIO ONORATI/

 

Finalmente, dopo i vari rincari subiti in questi anni, il rinnovo delle polizze per le assicurazioni auto e moto sono in calo con dei prezzi più ragionevoli.

In base a un’indagine svolta dall’ANIA (Associazione Nazionale Imprese Assicuratrici) il calo, rispetto ad un anno fa, è pari al 5,9%.
In particolare la tariffa riguardante le autovetture ha avuto un calo dell’ 6,4%. Quella riguardante i motocicli ha avuto un ribasso dell’1,2% e quella dei ciclomotori ha avuto un calo dell’1%.
Da specificare, però, che l’indagine ha riguardato solo la garanzia RC ad esclusione, quindi, delle polizze temporanee e delle polizze con libro matricola.
Inoltre va precisato che, le polizze prese in considerazione nell’indagine, sono soltanto quelle da rinnovo di cui era noto il prezzo del premio precedente. Sono state escluse dall’indagine tutte le polizze riguardanti utenti che, al rinnovo, hanno cambiato compagnia assicurativa.
Il calo più clamoroso si è registrato nel sud Italia dove città come Napoli e Palermo hanno fatto registrare un ribasso di circa l’11%.

Il merito di questo positivo cambiamento è dovuto, in gran parte, all’ormai molto diffusa abitudine di affidarsi alle compagnie assicurative online che, sempre più spesso, offrono dei prezzi molto più vantaggiosi così, di conseguenza, le compagnie assicurative “normali” hanno dovuto abbassare i costi per vedere tornare un po’ di clientela. Puoi renderti conto anche tu del calo del premio assicurativo; basta andare su siti come Facile.it e simulare un preventivo per assicurare la tua auto e vedrai subito le differenze in base alla tua assicurazione attuale.

Un ulteriore merito del cambio di marcia nel settore assicurazioni è dovuto anche agli incentivi statali che sono stati introdotti l’anno scorso come, ad esempio, gli incentivi che prevedono l’installazione di una scatola nera sul veicolo che offrono il vantaggio di un prezzo del premio molto più basso del comune.

Il prezzo del premio annuo assicurativo dipende da vari elementi:
Alimentazione dell’automobile: le auto alimentate a metano, ad esempio, hanno dei costi maggiori rispetto a quelle alimentate a benzina o diesel.
Legge Bersani: molto utile in caso di neo patentati che potranno acquisire, in tal modo, la classe di merito di un altro componente del nucleo familiare.
Scatola nera: decidere di stipulare un’assicurazione auto installando un dispositivo satellitare in grado di registrare le modalità di un’eventuale incidente farà risparmiare notevolmente sul prezzo finale del premio.

Altro elemento molto importante che ha contribuito positivamente nel rinnovo delle offerte è stato l’abolizione del tacito rinnovo.
Fino a qualche anno fa esisteva il tacito rinnovo ovvero la polizza veniva rinnovata in automatico allo scadere annuale del contratto presso la stessa compagnia.
Se l’utente aveva intenzione di cambiare compagnia assicurativa doveva recedere dal contratto nei tempi e modi prestabiliti.
Non esistendo più il tacito rinnovo, l’utente, allo scadere del contratto, può decidere se rimanere nella stessa compagnia assicurativa o cambiarla e questo ha fatto sì che le compagnie siano maggiormente competitive offrendo prezzi e condizioni sempre migliori.