3 dicembre 2016

Mentre le quotazioni del petrolio crollano toccando il minimo dal 2009, l’Italia è ai vertici della classifica Ue per i prezzi di benzina e gasolio

ansa - pompa di benzina - Un benzinaio alla pompa di benzina, riceve un biglietto da 100 euro per il pagamento del carburante da un cliente, 12 marzo 2012 a Pisa. ANSA/FRANCO SILVI

Mentre le quotazioni del petrolio crollano toccando il minimo dal 2009, l’Italia è ai vertici della classifica Ue per i prezzi di benzina e gasolio. Lo denuncia oggi il Codacons, che annuncia un esposto alla Commissione Europea e all’Antitrust italiano affinché si faccia luce sulla dinamica dei listini dei carburanti nel nostro paese.
Con una media di 1,340 euro per un litro di gasolio, l’Italia si piazza al secondo posto della classifica Ue dove il diesel costa di più – spiega l’associazione – Peggio di noi solo il Regno Unito (1,543 euro al litro).
Sul fronte della benzina, invece, con 1,475 euro al litro, il nostro paese occupa la quarta posizione, dietro Paesi Bassi (1,545 euro/litro), Regno Unito (1,502 euro/litro) e Danimarca (1,499 euro litro), paesi dove tuttavia il reddito medio è assai più elevato del nostro.
“Un litro di benzina costa in Italia quasi il 20% in più rispetto al media Ue – denuncia il presidente Carlo Rienzi – mentre per il gasolio la differenza col resto d’Europa raggiunge il +18%. Una differenza inaccettabile, causata in parte da una tassazione eccessiva, in parte da un allineamento troppo lento dei listini alle quotazioni del petrolio. Proprio il mancato ribasso dei prezzi alla pompa porta oggi gli automobilisti in viaggio per il ponte dell’8 dicembre ad affrontare una stangata pari a 30 milioni di euro solo per i rifornimenti di carburante. Per tale motivo – prosegue Rienzi – presenteremo un esposto alla Commissione Ue e all’Antitrust, affinché aprano una apposita indagine sui prezzi di benzina e gasolio in Italia”.

DI SEGUITO I PREZZI DEI CARBURANTI IN EUROPA

Benzina Gasolio

Austria € 1.058 € 0.979
Belgium € 1.352 € 1.173
Bulgaria € 1.038 € 1.049
Croatia € 1.199 € 1.112
Cyprus € 1.171 € 1.172
Czech Republic € 1.099 € 1.092
Denmark € 1.499 € 1.272
Estonia € 1.025 € 1.031
Finland € 1.387 € 1.230
France € 1.270 € 1.095
Germany € 1.325 € 1.134
Greece € 1.398 € 1.089
Hungary € 1.079 € 1.091
Ireland € 1.288 € 1.180
Italy € 1.475 € 1.340
Latvia € 1.046 € 0.979
Lithuania € 1.020 € 0.880
Luxembourg € 1.125 € 0.969
Malta € 1.360 € 1.260
Netherlands € 1.545 € 1.235
Poland € 0.976 € 0.955
Portugal € 1.215 € 1.141
Romania € 1.151 € 1.151
Slovakia € 1.224 € 1.084
Slovenia € 1.205 € 1.113
Spain € 1.135 € 1.074
Sweden € 1.327 € 1.294
United Kingdom € 1.502 € 1.543

MEDIA UE € 1.232 € 1.134

Alfredo Di Costanzo
About Alfredo Di Costanzo 5925 Articoli
Motus vivendi è il suo motto. Ama tutte le declinazioni delle due ruote ed adora vivere nell'universo dei motori. Da quindici anni ha la fortuna di essere giornalista sportivo, occupandosi di tutto ciò che circonda un motore. E' per il dialogo ed il confronto tra chi, pur avendo la stessa passione, ha idee diverse.