6 dicembre 2016

Arti Marziali – Asd Judo Energon Esco Frascati, la squadra Ragazzi terza al “Christmas Judo” di Pomezia

L’Asd Judo Energon Frascati ha vissuto un altro fine settimana da protagonista grazie ai suoi giovani atleti. Stavolta in copertina è andata la squadra Ragazzi (nati tra il 2004 e il 2005) a conquistare un bellissimo terzo posto nel “Christmas Judo” andato in scena domenica pomeriggio al PalaLavinium di Pomezia e tra l’altro appuntamento valido anche come seconda tappa del trofeo “Quattro Stagioni”. La manifestazione ha visto la partecipazione di sedici squadre, tra cui quella francese dell’Essm Kodokan Dauphine di Saint-Martin-d’Hères che poi si è aggiudicata la prova. La squadra dell’Asd Judo Energon Esco Frascati era composta da Flavio Stoduto e Mattia Gemmiti (categoria 33 kg), Cesare Farina (36 kg), Edoardo De Pascalis e Flavio Favorini (39 kg), Marco Ranucci (42 kg), Priscilla Zibellini e Marco Francini (45 kg) e Tommaso Virgili (+45 kg). Il regolamento della kermesse prevedeva sette incontri, uno per categoria: il Judo Frascati non aveva atleti della categoria 30 kg e dunque ad ogni turno ha “regalato” un punto agli avversari, ma questo non ha impedito ai ragazzi accompagnati da Daniele Mattozzi e Lorenzo Ranalli di arrivare quasi fino in fondo. Nel girone preliminare il club tuscolano ha incrociato il Judo Praeneste vincendo per 4-3 (grazie ai successi per ippon di Gemmiti, Farina, Favorini e Zibellini) e il Musashi Judo di Roma, sconfitto con un netto 6-1 (tutte vittorie per Stoduto, Farina, De Pascalis, Favorini, Francini e Zibellini che in questo caso ha combattuto nella categoria +45 kg). Poi sono iniziate le sfide ad eliminazione diretta tra le sette migliori squadre e il Judo Frascati ha messo in fila prima il Judo Club Mezzaroma (6-1 con i successi di Stoduto, Farina, De Pascalis, Favorini, Zibellini e Virgili) e poi il Judo Giardinetti (4-3 con vittorie di Farina, De Pascalis, Favorini e Zibellini) per poi fermarsi al cospetto del team francese in maniera molto sfortunata (3-4). Nello scontro coi transalpini, infatti, oltre al punto concesso nei 30 kg, sono arrivati la vittoria di Gemmiti per ippon e poi in sequenza due abbandoni per infortunio di Farina e De Pascalis che hanno dato via libera ai francesi anche se la vittoria di Favorini ha rimesso tutto in discussione prima che la Zibellini perdesse solo al gold score (tempi supplementari) e Virgili vincesse il suo incontro ormai inutile. Il Judo Frascati ha così terminato al secondo posto dietro i francesi e al Team Vignola secondo.