3 dicembre 2016

Alessandro Onorato, Lista Marchini: “Se il M5S vince a Roma servirà l’esercito per rimettere tutto a posto”

Alessandro Onorato, capogruppo della Lista Marchini, è intervenuto questa mattina su Radio Cusano Campus, l’emittente dell’Università degli Studi Niccolò Cusano (www.unicusano.it) , nel corso del format ECG Regione, condotto da Roberto Arduini e Andrea Di Ciancio.

Diverse le tematiche affrontate da Onorato, che non ha lesinato qualche stoccata al Movimento Cinque Stelle: “Non è in grado di governare, basta vedere quello che succede a Livorno, dove la demagogia del Movimento Cinque Stelle rischia di creare un danno enorme alle tasche dei cittadini. Avessero fatto la stessa cosa a Roma, portando Ama al fallimento concordato, le Banche avrebbero preso i soldi che vantano nei confronti di Ama, i lavoratori sarebbero stati licenziati e i rifiuti si sarebbero si sarebbero ammassati nelle strade fino all’intervento dell’esercito. Se il Movimento Cinque Stelle vincesse le elezioni a Roma, senza dubbio, dopo qualche mese dovrebbe arrivare l’esercito a rimettere a posto le cose. Tronca? Credo che non sappia neanche dove sia Ostia. Ci toccheranno, con lui, alcuni mesi di agonia, ma almeno, a differenza di Marino, evita di fare dei comunicati con toni trionfalistici“.

Onorato spiega il programma di quella che sarebbe l’agenda di Marchini da Sindaco di Roma: “Dovremo tutti remare nella stessa direzione. Faccio un esempio: sulla tariffa dei rifiuti faremo una proposta. Chiederemo ai cittadini di pulire il marciapiede davanti a casa e in cambio taglieremo il 10% della tariffa sui rifiuti. Questo vale per i condomini, per i negozianti, per i cittadini. Così saranno tutti contenti e avremo questo effetto, marciapiedi pulitissimi e cittadini contenti”.

Tra le altre cose Onorato ha commentato l’imitazione che Crozza ha riservato ad Alfio Marchini: “Marchini per fortuna ha un grande senso dell’umorismo, ha riso molto, lo abbiamo preso in giro tutti. Crozza può fare ancora meglio nel prendere in giro Marchini. Ad esempio quando l’ingegnere dice ‘Sensazione’, oppure ‘Al volo al volo’. Io e Marchini discutiamo e litighiamo con affetto ogni giorno perché caratterialmente siamo l’opposto. Detto questo, ormai anche lui è diventato un politico, anche se non ama questa classificazione. Ha senso dell’umorismo, a dispetto di quello che vogliono far sembrare sa prendersi in giro. Vogliono farlo sembrare come l’uomo dei salotti ma non è così. Marchini è un orso, sta solo con i figli e con la famiglia, al massimo lo trovi in campagna. E’ l’opposto di quello che vogliono descrivere, perché una certa Roma vuole proiettare i propri difetti sugli altri. Una certa Roma che dice che è bello, quindi è un salottiere, che ha i soldi, quindi è paraculo. Siamo sicuri che sia sempre così? Con questa storia ci siamo tenuti negli anni i brutti, paraculi, ladri”.

Audio http://www.radiocusanocampus.it/podcast/?prog=1517&dl=5753

Fonte: Radio Cusano Campus