Esposto penale da presentare alle Procure della Repubblica dopo il salvataggio di Banca Etruria, Marche, Carichieti e Carife

FOTO MARCO e LUIGI VASINI (copyright) Via San Bruno, 5 - 43100 Parma tel. 0521/493671 cell.339/4333787 333/3992149 e-mail: vasinimarco@libero.it vasini@interfree.it

La task force di avvocati ed esperti del settore bancario istituita dal Codacons dopo il salvataggio di Banca Etruria, Banca Marche, Carichieti e Carife, sta lavorando ad un esposto penale da presentare alle Procure della Repubblica, finalizzato a fare luce sulle responsabilità del dramma vissuto in queste ore da migliaia di risparmiatori che da un giorno all’altro hanno perso i propri investimenti. Stiamo ultimando una formale denuncia alle Procure di Roma, Arezzo, Ferrara, Chieti e Ancona, in cui si chiede di aprire una indagine alla luce delle possibili fattispecie di falso in bilancio, aggiotaggio e false comunicazioni sociali – spiega il Codacons – Contestualmente chiederemo alla magistratura di verificare le responsabilità degli organi istituzionali in relazione all’attivita’ di vigilanza svolta sugli istituti di credito. Faremo di tutto per tutelare azionisti e obbligazionisti che hanno visto bruciare i risparmi di una vita, e vogliamo che la magistratura accerti le colpe della grave situazione determinatasi. Intanto i risparmiatori possono aderire all’azione risarcitoria lanciata sul sito www.codacons.it, volta ad ottenere il rimborso integrale dei soldi investiti in azioni e obbligazioni subordinate dei 4 istituti di credito salvati dal Governo.

I video del giorno

Alfredo Di Costanzo
Informazioni su Alfredo Di Costanzo 9628 Articoli
Motus vivendi è il suo motto. Ama tutte le declinazioni delle due ruote ed adora vivere nell'universo dei motori. Da quindici anni ha la fortuna di essere giornalista sportivo, occupandosi di tutto ciò che circonda un motore. E' per il dialogo ed il confronto tra chi, pur avendo la stessa passione, ha idee diverse.