7 dicembre 2016

Roma – Riapre il casale dei Cedrati di Villa Pamphilj, arte, cultura e natura nel cuore del parco più grande della capitale

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

 

Il Casale dei Cedrati di Villa Pamphilj riapre i battenti a partire dal prossimo 5 dicembre. Uno spazio straordinario che viene restituito alla cittadinanza grazie al bando del 2013 promosso da Roma Capitale – Sovrintendenza Capitolina ai Beni Culturali, vinto dall’A.T.I. CoopCultureLinea d’Arte, oggi trasformata in Società Consortile Casale dei Cedrati. Un progetto partecipato in cui sono coinvolti diversi soggetti e un gruppo di donne imprenditrici, espressione della comunità di Monteverde.

Poggiato sulle strutture dell’antico Acquedotto Traiano-Paolo e circondato dal Giardino dei Cedrati di Gabriele Valvassori, il Casale dopo i lavori di ristrutturazione e a partire dal prossimo sabato accoglierà un’ampia e variegata gamma di attività rivolte a tutte le fasce di età e realizzate attraverso un lavoro in rete con molte associazioni del territorio.

Visite guidate, laboratori, mostre, incontri, conferenze, appuntamenti per gli sportivi, grandi eventi e concerti di musica, il tutto ospitato in spazi dedicati anche allo studio e al gioco, serviti da caffetteria e bookshop, in linea con l’offerta e la qualità dell’accoglienza dei grandi parchi europei con, in più, quel filo “green” di educazione all’ambiente, alla cultura del giardino e del verde urbano che vuole idealmente dare continuità, reinterpretandola in chiave contemporanea, all’antica vocazione agricola del Casale.

Si comincia sabato 5 dicembre con due giornate fitte di appuntamenti. Dalle ore 10.00 laboratori d’arte e di educazione ambientale per bambini con Informadarte e CoopCulture, laboratori di teatro con Blustocking, attività en plein air con i camminatori di Nordic Walking, il concerto di chitarra di Miki Piperno. Sabato pomeriggio apertura di Project Room Artist in residence, progetto d’arte contemporanea curato da Lori Adragna, mentre domenica mattina alle ore 12.00 ci sarà una lezione-spettacolo di giardinaggio per giardinieri planetari dell’attrice giardiniera Lorenza Zambon che animerà gli spazi all’aperto del Casale. La sera musica jazz con The Blue Project e aperitivi curati da Viteculture. Le attività culturali del Casale sono patrocinate dal Municipio Roma XII.

RIAPRE ANCHE IL SETTECENTESCO GIARDINO DEI CEDRATI

Il 5 dicembre non sarà solo il Casale dei Cedrati a essere riaperto: in contemporanea anche il prezioso Giardino dei Cedrati, settecentesco “giardino delle delizie” recuperato alcuni anni fa dal Servizio Giardini del Comune di Roma ma rimasto poi chiuso anch’esso al pubblico. Nel giardino originale erano presenti cedri, bergamotti, chinotti, limoni, aranci e varietà amare come i melangoli, al tempo utilizzati sia per scopi ornamentali sia per le loro proprietà terapeutiche e cosmetiche. Il giardino riaprirà attraverso l’istituto dell’adozione messo in campo dal Dipartimento Ambiente di Roma Capitale – Servizio Giardini. In tale occasione il Servizio Giardini in collaborazione con dall’A.T.I. CoopCultureLinea d’Arte rimetterà anche in produzione le serre del giardino, portandovi delle prime piante già coltivate presso le serre storiche del Parco di S. Sisto a Porta Metronia. Il Servizio Giardini rimetterà inoltre in produzione all’interno di Villa Doria Pamphilj anche l’area destinata alla coltivazione delle azalee, destinate a decorare nel mese di maggio la Scalinata di Trinità dei Monti.

A sugellare l’evento della riapertura del Giardino dei Cedrati, presso il suo ingresso il Servizio Giardini provvederà a collocare un abete di circa 7 mt di altezza per il periodo delle festività Natalizie.

Domenica 6 dicembre CoopCulture organizzerà due passeggiate storico-botaniche per scoprire il Giardino.

 

About Emanuele Bompadre 8266 Articoli
Emanuele è un blogger appassionato di web, cucina e tutto quello che riguarda la tecnologia. Motociclista per passione dalle sportive alle custom passando per l'enduro, l'importante è che ci siano due ruote. Possessore di una Buell XB12S è un profondo estimatore del marchio americano.