8 dicembre 2016

Pensioni. Ocse: Italia prima per contributi, ma i giovani sono a rischio

10/05/2011 Roma, Forum della Pubblica Amministrazione 2011. Nella foto lo stand dell' INPS

L’Italia ha le entrate contributive più elevate in rapporto al pil, gli anziani godono di buone condizioni di vita rispetto alla popolazione tanto che il rischio povertà si è trasferito ai giovani che rischiano di non avere in futuro un assegno pensionistico adeguato. E’ quanto emerge dal rapporto Ocse ‘Pensions at a Glance 2015’ presentato a un convegno dell’Inps. Ad oggi, si legge nello studio di Stefano Scarpetta, direttore occupazione, lavoro e affari sociali dell’Istituto di Parigi, il sistema di previdenza sociale ha svolto un ruolo importante nel proteggere gli anziani dal rischio di povertà assicurando loro delle buone condizioni di vita rispetto ad altri gruppi di età. Oggi in Italia, 9.3% degli ultrasessantacinquenni vivono in situazione di povertà relativa, rispetto al 12.6% % nella popolazione totale.

Alfredo Di Costanzo
About Alfredo Di Costanzo 5982 Articoli
Motus vivendi è il suo motto. Ama tutte le declinazioni delle due ruote ed adora vivere nell'universo dei motori. Da quindici anni ha la fortuna di essere giornalista sportivo, occupandosi di tutto ciò che circonda un motore. E' per il dialogo ed il confronto tra chi, pur avendo la stessa passione, ha idee diverse.