6 dicembre 2016

Calcio – Juniores, il Fiumicino torna prima, Primavera ennesima vittoria

 

Barontini regala tre punti di platino a mister Barucca e il primo posto in classifica alla Juniores Regionale. Nel big match contro il capo classifica Olimpia la spuntano i rossoblù con un pazzo 3-2. Ennesima vittoria anche per la Primavera di mister Mattei che supera 5-1 il Pian Due Torri e mantiene salda la vetta.

JUNIORES Apre una zuccata di Carboni al quindicesimo. Pari ospite su penalty. Nuovo vantaggio Fiumicino con Kodai (punizione da fuori area magistrale). Ancora pari dell’Olimpia prima del definitivo 3-2 di Barontini bravo a infilare una respinta corta del portiere ospite su punizione di Kodai. “È stata una bellissima partita tra due squadre che hanno giocato sempre per vincere – spiega il tecnico -. Noi c’abbiamo creduto di più. Abbiamo preso il pari su un rigore inesistente. Ci siamo visti annullare un gol per un fuorigioco piuttosto dubbio e sulla ripartenza abbiamo preso la rete del due a due. Abbiamo sbagliato qualche occasione. Eppure i ragazzi non hanno mai mollato. Non hanno preso la sfortuna come alibi e si sono messi a macinare gioco dimostrando un carattere fuori dal comune. Il primo posto? Fa piacere essere tornati in testa, questo nessuno lo nega, ma la classifica la cominceremo a guardare verso marzo o aprile. Adesso c’è ancora troppo da fare per potersi specchiarsi. I ragazzi? Sono un grande gruppo, non scappano nelle difficoltà. Questo è lo spirito che tutto il Fiumicino Calcio vuole dai propri giocatori”.

PRIMAVERA SHOW Non si ferma più la Primavera di mister Mattei. A farne le spese questa volta il Pian Due Torri che al Garbaglia viene sconfitto 5-1. Partita a senso unico, terminata già nella prima frazione con il Fiumicino su 4-0. Punzo, Esmurzaev (tripletta per lui) e Ceccotti chiudono la partita. “Abbiamo giocato un primo tempo perfetto – sottolinea il tecnico -, non lasciando nulla agli avversari e chiudendo i giochi immediatamente. Nella ripresa abbiamo subito chiuso la pratica con il quinto gol. La partita è finita lì. Ci sono stati diversi cambi. È naturale lì poi ci siamo rilassati subendo il gol della bandiera del Pian Due Torri e qualche ripartenza di troppo. Dobbiamo migliorare in questo, rimanere concentrati per 90 minuti. Anche le situazioni più facili si possono complicare senza motivo. Si deve stare sempre sul pezzo, altrimenti per una stupidaggine si rischia di gettare all’ortica un grande lavoro. La classifica? Bisogna stare con i piedi per terra e non mollare. La guarderemo a tempo debito. Al di là delle vittorie, bisogna ancora migliorare. Sbrodolandosi non si vince nulla”.