5 dicembre 2016

Alatri – Deliberata l’uscita da Equitalia

 

Nella seduta del Consiglio Comunale ultima ( 30/11/2015) su proposta della Maggioranza consiliare è stata votata la  delibera che prevede la riscossione diretta dei tributi comunali da parte del Comune di Alatri. In parole povere, il Comune ha deciso di uscire dalla convenzione con la società Equitalia Sud, impegnandosi ad effettuare in proprio il servizio di emissione dei ruoli e riscossione dei tributi.

Una decisione che stava nell’aria da tempo: già dalla scorsa estate abbiamo chiesto al segretario generale, allora responsabile del settore tributario, di produrre una relazione sulla questione, in modo che si potessero avere le basi per una decisione che fosse la più equilibrata e corretta possibile, visti i notevoli vantaggi che la stessa porterà tanto per modalità di gestione, quanto soprattutto per le tasche dei cittadini di Alatri. – Questa la dichiarazione del Sindaco Giuseppe Morini, il quale continua a spiegare – La gestione diretta del servizio di riscossione volontaria comporta: il  mantenimento del pieno controllo della banca dati; il mantenimento del potere decisionale e dell’ autonomia gestionale del Comune; la garanzia dell’immediata disponibilità dei flussi finanziari; la riduzione dei costi complementari a carico dei cittadini e dell’Ente; l’ottimizzazione del rapporto con il cittadino attraverso il contatto diretto; la netta riduzione dei tempi di trattamento degli sgravi fiscali. Queste alcune delle maggiori novità, ma senza dubbio si può evidenziare che, con un emendamento proposto dalla maggioranza si è stabilito che, il compenso da riconoscere al Comune di Alatri per l’attività di supporto alla riscossione dovrà essere inferiore a quello pagato oggi dal contribuente ad Equitalia S.p.A. – Conclude il Sindaco Morini –  è vero che da più parti e da anni provengono istanze volte a far uscire il Comune di Alatri dalla gestione Equitalia, di questo non possiamo che ringraziare tutti quegli attenti cittadini che si sono fatti portavoce di una reale esigenza di maggiore chiarezza ed efficacia nel rapporto con l’utenza nel settore tributario, ma è anche vero che solo questa Amministrazione ha avuto il coraggio di farlo”.

About Samantha Lombardi 4011 Articoli
Samantha Lombardi è un archeologa, laureata in Archeologia e Storia dell'Arte del Mondo Antico e dell'Oriente. Cura un sito che parla del patrimonio artistico (www.ilpatrimonioartistico.it), collabora con l'Ass. Cul. Il Consiglio Archeologico ed è addetta stampa dell'Ass. di Rievocazione Storica CVLTVS DEORVM. Dal maggio del 2014 collabora con Il tabloid.it