10 dicembre 2016

Genzano – Sbloccati i fondi per l’edilizia scolastica, 4 milioni per le scuole

Oltre 4 milioni di euro: è questa la somma a disposizione per la ristrutturazione delle scuole di Genzano. L’intervento più sostanzioso, 3 milioni e 720mila euro, è quello che riguarda la scuola del Landi per la quale è previsto il completo rifacimento. L’amministrazione comunale, infatti, su 67 progetti presentati dai comuni della provincia di Roma, si è classificata quinta nella graduatoria  della Regione Lazio inerente le manifestazioni di interesse degli Enti locali per la costruzione di scuole innovative dal punto di vista architettonico, impiantistico, tecnologico, dell’efficienza energetica e della sicurezza strutturale antisismica caratterizzate dalla presenza di nuovi ambienti di apprendimento. “La scuola Landi – ha detto il Sindaco Flavio Gabbarini – è stata costruita tra la fine degli anni Sessanta e l’inizio degli anni Settanta e la sua struttura non rende possibile un intervento di adeguamento alle attuali normative, mentre la sua sostituzione integrale permetterebbe di realizzare una struttura complessa, di superficie idonea a rispondere completamente alla richiesta dei luoghi.  La struttura – ha proseguito il Sindaco – potrà prevedere la realizzazione di classi elementari e materne, una struttura sportiva, una biblioteca, spazi attrezzati esterni per lo sport e per lo spettacolo da utilizzare anche fuori dall’orario scolastico. Quanto all’innovazione, criterio fondamentale per poter accedere ai finanziamenti, l’intervento sarà condotto nel pieno rispetto delle politiche del MIUR che in collaborazione con il CINI – Consorzio Interuniversitario Nazionale per l’Informatica nell’ambito del programma #labuonascuola ha intrapreso una serie di azioni mirate a fornire alle scuole strumenti semplici, divertenti e facilmente accessibili per formare gli studenti ai concetti di base dell’informatica.  In virtù di questo progetto prevediamo quindi una scuola completamente cablata e idonea ad una modalità di studio altamente tecnologico”.

Sarà quindi previsto tutto quanto è necessario a rendere la scuola idonea ad ospitare iniziative di diffusione e divulgazione dell’insegnamento informatico già dai primi anni di scolarizzazione e parallelamente sarà dato ampio spazio anche a nuovi livelli di apprendimento e a quella didattica che stimola nei ragazzi la loro creatività, l’espressione delle proprie attitudini e l’esternazione delle proprie potenzialità. Il secondo intervento – 329mila euro di finanziamento regionale – è dedicato alla scuola elementare e materna “Edmondo De Amicis”. Gli interventi prevedono scelte progettuali per il miglioramento della sicurezza, della salubrità degli ambienti e del decoro architettonico degli edifici nonché del miglioramento dell’efficienza energetica. È quindi prevista la ristrutturazione completa e l’adeguamento dei servizi igienici, ammodernamento degli impianti elettrici e termici, interventi sulle pavimentazioni esterne, rifacimento dell’intonaco degradato sulle facciate e la tinteggiatura, sostituzione degli infissi e dei serramenti danneggiati o non conformi, consolidamento e ripristino di cordoli, solai e frontalini, realizzazione della rampa di accesso alla mensa per i disabili. Altro bando al quale il Comune di Genzano ha partecipato è poi quello del Ministero dell’istruzione che prevede finanziamenti per effettuare indagini diagnostiche dei solai degli istituti scolastici pubblici.

“Il governo ha sbloccato i fondi per l’edilizia scolastica e finalmente, possiamo mettere in moto una pianificazione di ristrutturazione e intervento dove ce n’è bisogno. Addirittura, in un caso, si parla di rifacimento totale”, commenta il sindaco Gabbarini. “È un segnale importante, perché possiamo a nostra volta dare un segnale ai cittadini: siamo stati attenti a cogliere le opportunità che ci sono arrivate dalla Regione Lazio, un ente che ha grande attenzione verso i propri comuni, e a sfruttarle al meglio per dare un volto nuovo alle scuole della nostra città”.