4 dicembre 2016

Pistoia Corse e Luca Panzani sul podio assoluto del Rally di Pomarance

E’ stato un fine settimana decisamente redditizio per Pistoia Corse. La scuderia pistoiese si è consolidata vero e proprio riferimento nella cornice rallistica regionale, conquistando – al Rally di Pomarance dello scorso weekend – la seconda posizione assoluta grazie a Luca Panzani, chiamato a testare la Renault Clio R3T del team Gima Autosport in proiezione Campionato Italiano 2016.

Affiancato da Federico Grilli, l’alfiere “pistoiese” ha confermato progressi al volante del nuovo prodotto della casa francese, regalando alla struttura di Via Sant’Agostino l’ennesimo ruolo di primo piano.

_P0A1270Ma il Rally di Pomarance si è rivelato anche un’ulteriore occasione per catalizzare l’attenzione dei molti appassionati accorsi. Pistoia Corse, in concerto con il suo portacolori Lorenzo Ancillotti, ha portato per la prima volta in “gara” – sull’asfalto toscano – la Opel Adam R2B.

Un’esperienza che ha coinvolto i fratelli Lorenzo e Cosimo Ancillotti, al centro di una programmazione in ambito regionale con la scuderia pistoiese non certo avara di soddisfazioni.

Una gara, quella dell’equipaggio fiorentino, incentrata nell’ottimizzazione del feeling con la vettura, senza particolari obblighi di classifica.

A difendere i colori di Pistoia Corse, nelle varie classi di appartenenza, sono stati anche Pilade Flosi e Giacomo Parrillo, ottavi in classe A5 su Peugeot 106, Alessandro Chelucci e Marco Niccolai, sesti in A0 su Fiat 500, Antonio Deriu e Graziano Bessi, su Peugeot 205.

Tra i copiloti, hanno “visto” il traguardo Giuseppe Tricoli, chiamato alle note di Luca Antonucci su Renault Clio N3, Jari Cavaciocchi (con Mochi su Peugeot 106) e Irene Porcu, sul sedile destro della Peugeot 106 di Daniele Campanaro.

About Emanuele Bompadre 8223 Articoli
Emanuele è un blogger appassionato di web, cucina e tutto quello che riguarda la tecnologia. Motociclista per passione dalle sportive alle custom passando per l'enduro, l'importante è che ci siano due ruote. Possessore di una Buell XB12S è un profondo estimatore del marchio americano.