10 dicembre 2016

Calcio – I° Categoria, Nuova Virtus, l’allarme di Montesano: “Troppi gol subiti da palla inattiva”

«Ho detto ai ragazzi che mi hanno “guastato” lo score da allenatore». Nicola Montesano, dirigente della Nuova Virtus, prova a sdrammatizzare con una battuta la sconfitta interna che la squadra marinese ha rimediato al cospetto della Virtus Divino Amore. L’1-0 finale lo ha firmato l’ex Lorenzo Trevisani, nonostante i capitolini stessero giocando (da inizio secondo tempo) in nove contro dieci per i tre cartellini rossi decisi dal direttore di gara poco prima dell’intervallo. Montesano è andato in panchina per sostituire mister Luca Santamaita, a sua volta squalificato dopo l’espulsione rimediata nella gara di Campoverde. «Non è la prima volta per me, era accaduto già con il Real Cava Frattocchie (denominazione precedente dell’attuale Nuova Virtus, ndr) ed era sempre andata bene. Peccato soprattutto per la squadra che vive un momento un po’ complicata». In effetti bisogna immediatamente bloccare la striscia aperta di tre sconfitte consecutive. «Qualche problema c’è, per esempio ci sono tanti giocatori infortunati e una squadra come la nostra non può permetterseli. Domenica, poi, siamo stati eccessivamente lenti in fase di costruzione del gioco e avremmo dovuto essere più aggressivi. Nel primo tempo le cose non sono andate male, poi nella ripresa abbiamo subito l’ennesimo gol sugli sviluppi di un calcio piazzato: quello è un problema da risolvere in fretta, bisogna tenere alta la concentrazione su quelle situazioni. E’ pur vero che abbiamo colpito una traversa con Colli e un palo con Squillace, sciupando alcune ghiotte occasioni e quindi direi che lo 0-1 finale è piuttosto bugiardo». La Nuova Virtus, comunque, sta facendo il suo onesto campionato da neopromossa. «Abbiamo tutte le possibilità per salvarci, almeno stando a quanto visto fino ad oggi – dice Montesano -, ma a dicembre il mercato spesso rivoluziona le squadre e quindi è meglio non abbassare la guardia». Nel prossimo turno la Nuova Virtus farà visita ad un’altra Virtus, quella di Nettuno: impegno non semplice perché gli avversari, che hanno due punti in più dei marinesi, in casa sono ancora imbattuti.