11 dicembre 2016

Marcia indietro di Uci Cinema, il film “Napolislam” uscirà nelle sale la prossima settimana

“Il circuito Uci Cinema, che in un primo momento voleva rimandare la proiezione del film ‘Napolislam’, è tornato sui suoi passi e ha annunciato che la proiezione ci sarà la settimana prossima”. Lo ha annunciato il regista Ernesto Pagano ai microfoni della trasmissione “Ho scelto Cusano” condotta da Gianluca Fabi e Livia Ventimiglia, su Radio Cusano Campus, emittente dell’Università Niccolò Cusano (www.unicusano.it).

L’escalation terrorista di Parigi sembrava aver bloccato anche l’uscita nelle sale del docu-film italiano. “Forse –ha spiegato Pagano- in un primo momento si pensava che il film potesse mettere benzina sul fuoco sul dibattito riguardo i musulmani. Io credo che questo film darà la prospettiva umana. Questi convertiti sono innanzitutto degli uomini, che hanno un’umanità e ognuno ha un percorso diverso che l’ha portato all’Islam. Ci sono tanti Islam e tanti musulmani che arrivano all’Islam con modi diversi e per motivi diversi, quindi non si può parlare di musulmani come di una comunità unica”.

“Stiamo dimenticando –ha aggiunto Pagano- che siamo un continente laico e plurale e se non ci facciamo portatori dei valori della laicità non andremo molto lontano. Se ai valori dell’Islam contrapponiamo l’affermazione delle nostre radici cristiane secondo me perdiamo lo scontro, quantomeno quello dialettico”.

“Napoli a livello fisico potrebbe essere una città islamica –ha affermato Pagano-. Ho raccontato un processo d’integrazione che esiste tra una religione e un tessuto culturale che è quello di Napoli. Alcuni napoletani si sono convertiti all’Islam. La prima persona che ho conosciuto si chiamava Ciro, l’ho conosciuto attraverso un’amica, ha detto di essersi convertito all’Islam cercando un libro su Maradona e trovando invece il Corano”.

Fonte: Radio Cusano Campus