3 dicembre 2016

Calcio – Fiumicino 1926 bene juniores e primavera

Torna a vincere la Juniores di mister Barucca che dopo il pari di una settimana fa si riavvicina alle prime della classe. Terzo posto in classifica a meno due dalla prima. Sognare non costa nulla. Pareggio beffa invece per la Primavera di mister Mattei: bella e sciupona contro l’Agorà.

JUNIORES Shadin regala tre punti d’oro zecchino alla Juniores di mister Barucca nel delicato match contro il Garbatella: “Loro sono un’ottima squadra – spiega il tecnico -, ben messa in campo che non molla mai. Siamo andati su riuscendo a concretizzare un’azione confusa in area, una mischia. Poi siamo stati bravi a crederci. Loro hanno preso un palo ma noi abbiamo avuto almeno tre occasioni per chiuderla. Ottimo il portiere ospite a dirci di no. Ho visto il giusto approccio, la giusta voglia di portare a casa i tre punti e continuare a correre. La classifica? Fa piacere ma la guardiamo poco. Sabato c’è un match importantissimo contro l’Olimpia capo classe. Siamo concentrati solo su questo”.

PRIMAVERA Due a due che va stretto ai rossoblù contro l’Agorà. Dilena e Tamarigi per poco non fanno l’impresa. “Dispiace un po’ per il risultato – sottolinea mister Mattei -. Nel primo tempo abbiamo tenuto benissimo il campo, li pressavamo e riuscivano difficilmente a uscire dalla metà campo. Abbiamo sbagliato un po’ troppo, poi abbiamo trovato il gol di Dilena che si è inserito bene sfruttando un calcio piazzato di Di Pietro. Nel secondo abbiamo sofferto un pochino i lanci lunghi, abbiamo faticato un po’ troppo a giocare palla a terra e abbiamo preso due gol su due palle inattive, un corner e una punizione. Ci siamo messi a testa bassa a cercare il pari che è arrivato con un bel gol di Tamarigi, appena entrato. Il forcing finale non ci ha premiato. Peccato davvero. La squadra ha giocato bene, meritavamo i tre punti. Dobbiamo però essere più cinici e cattivi nei sedici metri. La strada è quella giusta”.