2 dicembre 2016

Futsal – Serie A2, impresa della Futsal Isola, KO anche il Cisternino

La Banda Angelini batte la terza della classe e rimane in vetta alla classifica di serie A2. Gol di Marcelinho, Rubei e Basile

La Futsal Isola fa l’ennesima impresona e si porta a Fiumicino la settima vittoria su otto partite. A Martina Franca, contro il Cisternino terzo della classe, è sfida dall’altissimo coefficiente di difficoltà. Padroni di casa carichi a pallettoni, con uno score di 5 vittorie di fila (sei senza la sconfitta a tavolino contro l’Augusta), roster e pubblico da serie A. Al PalaWojtyla non ci s’annoia un attimo. Passa la Banda Angelini che dopo un primo tempo guardingo sfrutta chirurgicamente tre ripartenze letali. Tre a uno di grinta e carattere, targato Marcelinho, Rubei e Basile, con il portierone Oranje che dopo averle parate tutte chiude con il gol una partita da pazzi. Isola ancora una settimana prima in classifica. Tre partite al termine del girone di andata. Final eight di Coppa Italia a un passo (passano le prime quattro dei due gironi). Un punto ancora per staccare il primo obiettivo stagionale.

LA PARTITA Angelini deve fare a meno ancora di capitan Arribas e Djelveh. In campo Basile, Lutta, Mentasti, Zaza, Rubei, Zoppo, Bastianelli, Moreira, Marcelinho, Mazzuca, Mongelli ed Emer. Cisternino con De Simone, Bruno, De Matos, Punzi, Almir, Lupinella, Zigrino, Baldassarre, Sabatelli, Pina, Kapa e Ricci.

PRIMO TEMPO I padroni di casa iniziano a manetta. L’Isola soffre e al primo errore va sotto. Zoppo perde palla, Almir è lesto e di sinistro infila Basile. Uno a zero. Il PalaWojtyla s’infiamma. Il Cisternino vola. Basile due minuti dopo è fenomenale su una puntata da due passi di Pina. Gli Oranje si svegliano intorno all’ottavo: numero di Marcelinho che impegna due volte in dieci secondi De Simone. È la giornata dei numeri uno. Ancora Basile attento sulla fucilata di De Matos. Fenomenale De Simone sulla sassata di Marcelinho che fa gridare al gol la panchina Oranje. A cinquanta secondi dalla sirena occasionissima Isola: Moreira apre per Emer che solo soletto maledice De Simone.

SECONDO TEMPO Il Cisternino dopo un primo tempo a duemila cala. L’Isola è un diesel e dopo un paio di minuti trova il pari. Ripartenza letale di Marcelinho, Bruno per evitare il patatrac lo stende: giallo e punizione. Sul pallone Marcelinho che di sinistro beffa De Simone. Il pari galvanizza l’Isola che al sesto ribalta tutto. Kapa dalla destra lascia partire un diagonale: Basile si supera e con le dita la toglie dal sette. Ripartenza Isola: Marcelinho per Rubei, piattone destro della ‘leggenda’ e due a uno Oranje. La Banda Angelini si chiude bene. Il Cisternino trova pochi spazi ma è pericolosissimo con Almir al dodicesimo: destro chirurgico e palla sul palo. Anche l’Isola incoccia un legno: rilancio lungo di Basile, capocciata di Marcelinho che trova De Simone disattento ma fortunato. I pugliesi provano il tutto per tutto con il portiere di movimento. Basile li purga al minuto 17.20: lob da porta a porta e tre a uno Isola. Finisce con il Cisternino sfortunatissimo che coglie due legni nel giro di un paio di minuti e con la Banda Angelini che festeggia la settima vittoria in campionato. Sabato al ToLive arriva il Catania. Una vittoria significherebbe final eight di Coppa Italia.

FUTSAL CISTERNINO-FUTSAL ISOLA: 1-3

Cisternino: De Simone, Bruno, De Matos, Punzi, Almir, Lupinella, Zigrino, Baldassarre, Sabatelli, Pina, Kapa, Ricci

Futsal Isola: Basile, Lutta, Mentasti, Zaza, Rubei, Zoppo, Bastianelli, Moreira, Marcelinho, Mazzuca, Mongelli, Emer

Marcatori: 3.00 pt Almir (C), 2.00 st Marcelinho (FI), 6.00 st Rubei (FI), 17.00 st Basile (FI)