9 dicembre 2016

Caritas e carcere

Un libro per far conoscere la realtà del carcere femminile e per descrivere il lavoro dei numerosi volontari della Caritas Diocesana di Pozzuoli che – dentro e fuori le mura – mettono tempo e passione a disposizione delle donne detenute. Sono le storie raccontate in “Donna Nuova si racconta” a cura di Maria Romano, sociologa (autrice del libro “Dentro e fuori. Lettere dal carcere” edito dalla Caritas Diocesana di Pozzuoli nel 2014).

Martedì 24 novembre (dalle ore 9,00) si terrà nell’Auditorium del Centro San Marco – via Sacchini, 33 a Pozzuoli – la presentazione della pubblicazione. Con l’autrice sarà presente don Fernando Carannante, direttore della Caritas Diocesana di Pozzuoli e vicario episcopale alla Carità. Seguiranno le testimonianze delle persone intervistate nel libro. Modera l’incontro Ciro Biondi, giornalista e responsabile comunicazione della Caritas Diocesana. La presentazione si inserisce nell’ambito delle iniziative “A Scuola di Libertà” promossa dalla Conferenza Nazionale Volontariato e Giustizia.

“Questo libro – spiega don Fernando Carannante – racconta storie di persone che vivono nel Centro San Marco che, grazie all’opera silenziosa di tanti volontari, sono riuscite a ritrovare le motivazioni per gustare la gioia della vita. Come cappellano della Casa Circondariale di Pozzuoli ho la possibilità di incontrare donne che sperimentano la sofferenza della reclusione e la voglia di libertà. Dai colloqui con loro emerge sempre il desiderio di cambiare e di essere aiutate a trovare soluzioni alternative alla vita del carcere. Per questo è nata la “Casa Donna Nuova” nel Centro San Marco; le donne che hanno l’opportunità di entrarvi ne escono sempre segnate dalla voglia di incominciare una nuova vita”.

Il Centro San Marco ha realizzato modalità d’intervento per favorire un autentico recupero e un successivo reinserimento della persona rea all’interno della società civile. “Donna Nuova si racconta” è un modo per testimoniare le ragioni e i modi di queste iniziative: il testo narra la storia di una comunità, le attività implementate e gli obiettivi perseguiti, ma anche le storie dei protagonisti di questa avventura, che con ruoli diversi hanno contribuito a darle forma.

L’obiettivo è quello di muovere una riflessione attorno alla condizione di coloro che vivono la detenzione, per far luce soprattutto sulle forme di resistenza, sui gesti di solidarietà, sugli indizi di speranza e di rinascita.

Il libro è edito dalla Caritas Diocesana di Pozzuoli e sarà disponibile in formato ebook scaricabile gratuitamente dal sito www.caritaspozzuoli.it

Per info: 393.5861941 – comunicazione@caritaspozzuoli.it

Alfredo Di Costanzo
About Alfredo Di Costanzo 5987 Articoli
Motus vivendi è il suo motto. Ama tutte le declinazioni delle due ruote ed adora vivere nell'universo dei motori. Da quindici anni ha la fortuna di essere giornalista sportivo, occupandosi di tutto ciò che circonda un motore. E' per il dialogo ed il confronto tra chi, pur avendo la stessa passione, ha idee diverse.