5 dicembre 2016

Calcio – Serie A, Sarri: vittoria della solidità, ma non guardo la classifica

Il tecnico azzurro: importante essere nei primi tre posti, oggi siamo stati lucidi e bravi a segnare e chiudere il match

“Non guardo la classifica, dico solo che oggi siamo stati solidi in campo e lucidi a segnare in una partita complicata”. Maurizio Sarri sorride ma non alza la testa dal manubrio. Il suo Napoli ha numeri da leader ma il tecnico come sempre è concreto e realista:

“Non siamo neppure a metà campionato, qualsiasi classifica adesso è bugiarda quini inutile guardarla. Oggi era importante riuscire a sbloccare questa partita contro un avversario molto agguerrito. La cosa che mi dà maggiore soddisfazione è la solidità difensiva, perchè poi davanti abbiamo qualità e forza per andare in gol”.

“Siamo stati molto bravi a trovare il gol con un gran colpo di Lorenzo ma siamo stati anche molto lucidi nel chiudere subito la partita con Higuain. Non abbiamo concesso nulla al Verona nell’intero arco dell’incontro e questo è l’aspetto che più mi dà indicazioni positive”.

“Queste partita quando cominciano in un certo modo sono imprevedibili. Si può arrivare allo zero a zero ad oltranza se non si trova lo spiraglio. Diventa fondamentale riuscire a segnare un gol ed oggi siamo stati bravi e fortunati a segnare dopo oltre un’ora di pressione. In assoluto è anche vero che abbiamo fatto una ventina di tiri in porta complessivi, quindi un po’ di buona sorte la meritavamo”.

Insigne e Higuain sono in uno stato di grazia, quanto conta la mano di Sarri? “Io penso che loro hanno talento assoluto e devono ringraziare i loro genitori non certo me. Sicuramente stanno facendo bene, io li ringrazio per la grande applicazione, ma in linea di massima io posso influire più sulla fase difensiva e sulla manovra, perchè se poi in avanti non hai attaccanti di qualità come i nostri, diventa inutile lo schema, serva la classe del singolo davanti alla porta”.

Dove può arrivare questa squadra: “Io ripeto che non lo so. Il dato di oggi è che siamo un punto davanti alla Roma e quindi saremmo tra le prime tre del campionato. Ma questo è un dato assolutamente parziale. Non c’è in noi nessun orizzonte temporale che non vada oltre alla prossima partita. Adesso abbiamo la gara di Uefa e poi ci sarà la sfida con l’Inter. Ricominceremo a lavorare e prepareremo una gara alla volta come sempre abbiamo fatto sinora”.

Fonte: sscnapoli.it

Alfredo Di Costanzo
About Alfredo Di Costanzo 5947 Articoli
Motus vivendi è il suo motto. Ama tutte le declinazioni delle due ruote ed adora vivere nell'universo dei motori. Da quindici anni ha la fortuna di essere giornalista sportivo, occupandosi di tutto ciò che circonda un motore. E' per il dialogo ed il confronto tra chi, pur avendo la stessa passione, ha idee diverse.