10 dicembre 2016

Fiumicino – De Vecchis: “Videosorveglianza? Progetto ridimensionato e lacunoso”

 

Hanno provato in tutte le maniere ad affossare il piano di videosorveglianza appaltato a febbraio 2013 dal centrodestra (basterebbe prendere le dichiarazioni di allora del Pd che lo definiva ‘inutile’), e oggi, dopo due anni e mezzo e una infinita serie di rapine, furti e aggressioni, ci presentano un progetto ridimensionato e lacunoso.

Il nord di Fiumicino rimarrà scoperto. Dal progetto originario infatti sono stati eliminati i ripetitori: le immagini quindi non saranno in diretta. Sono stati eliminati i pannelli informativi previsti. Esempio: centro storico bloccato? Sui pannelli posti in via dell’Aeroporto sarebbe apparsa la scritta ‘Traffico intenso, non uscire’. Idem in caso di incidenti: sulle vie principali del Comune sarebbe apparsa la scritta ‘Traffico causa incidente’.

Il sistema operativo, il Tetra, che aveva previsto l’ex assessore Giancarlo Petrarca era poi nettamente superiore. Il progetto era una berlina, oggi ci rifilano un’utilitaria. Ora l’unica speranza è che la videosorveglianza possa ugualmente funzionare.

Per ora una soddisfazione ce l’hanno: la prima cosa che prenderà vita dopo due anni e mezzo non solo non è roba loro, ma un progetto che avevano criticata allo sfinimento e nemmeno previsto nel loro programma elettorale. Un record.

Lo dichiara il consigliere comunale William De Vecchis (Noi con Salvini)

About Emanuele Bompadre 8290 Articoli
Emanuele è un blogger appassionato di web, cucina e tutto quello che riguarda la tecnologia. Motociclista per passione dalle sportive alle custom passando per l'enduro, l'importante è che ci siano due ruote. Possessore di una Buell XB12S è un profondo estimatore del marchio americano.