8 dicembre 2016

Fiumicino – Attacco hacker, Velli: “Un attacco che arriva nel momento meno opportuno”

E’ di questi giorni la notizia di un attacco hacker al Comune di Fiumicino che avrebbe distrutto i dati relativi ai servizi sociali, in particolare, stando alle dichiarazioni del Sindaco Montino, le graduatorie degli aventi diritto all’assegnazione di fondi e case di edilizia popolare, nonchè le graduatorie per l’assistenza indiretta a disabili, minori e anziani.

Purtroppo questo “attacco hacker” capita al momento meno opportuno, visto che proprio in questi giorni scadono i termini per la risposta alla Interrogazione presentata dal MoVimento5Stelle per conoscere le graduatorie relative all’assegnazione di fondi e case popolari, l’esistenza di un Ufficio Case nel Comune e lo stato dell’arte dell’applicazione della legge 124/2014, e visto che recentemente il comitato Diritto alla Casa ha supportato alcuni cittadini poco convinti sulla trasparenza dei criteri di assegnazione delle case popolari che hanno presentato degli esposti alla Guardia di Finanza.

Stando a quanto lamentato dai cittadini interessati, sarebbero mesi che l’Amministrazione Comunale ha problemi di liquidita’ ad erogare i sussidi, e con l’attacco degli hacker è sparito purtroppo anche tutto l’elenc dei beneficiari dei contributi di tutto il 2015. Va anche detto che dalla prima delibera sull’assistenza indiretta votata dalla giunta Bozzetto nel 1999 a quella votata dalla giunta Montino il 22 settembre 2015, il costo orario è diminuito in 16 anni da € 16,91 fino a €10,64, con una riduzione del sostegno economico degli assistiti di oltre il 30%.

A questo si aggiunge la vicenda di Angela di Mastromatteo, disabile gravissima con malattia rara, che non riceve l’Assistenza Indiretta perchè bassa nella graduatoria, documento che pero’ non abbiamo potuto vedere nonostante la richiesta di accesso agli atti effettuata dai suoi avvocati. Angela sta facendo lo sciopero della fame ormai da quasi 1 mese, e Venerdi 20 novembre alle 12 tutta la comunita’ cittadina di Fiumicino si riunira’ davanti al Comune per manifestare solidarieta’ ad Angela e chiedere al sindaco Montino di occuparsi finalmente della salute dei cittadini tralasciando se necessario l’inaugurazione di qualche altro pezzo di pista ciclabile. Infrastrutture e grandi opere sono utili in un Comune che funziona, ma la salute ed il diritto alla casa dei cittadini sono e devono rimanere una priorita’ non discutibile.

Fabiola Velli

Portavoce m5s Fiumicino

Riceviamo e pubblichiamo