8 dicembre 2016

Bracciano – Istituzioni in piazza per il popolo francese

 

Istituzioni in piazza ieri pomeriggio a Bracciano in segno di solidarietà al popolo francese. Si è registrata una ampia partecipazione all’iniziativa organizzata e promossa dai Comuni del territorio in piazza IV Novembre per esprimere una sincera vicinanza alle famiglie delle vittime e dei feriti dei recenti attentati parigini.

Essere qui presenti, in questa semplice, unitaria e spontanea iniziativa, con i gonfaloni delle nostre cittadine che sono il  simbolo delle istituzioni locali – ha detto il sindaco di Bracciano Giuliano Sala –  vuole essere un modo per dire alla Francia ed anche alle altre 13 nazioni colpite a lutto dalla strage terroristica a Parigi, ma soprattutto alle famiglie dei tanti giovani trucidati mentre stavano assistendo ad un evento musicale, che il popolo italiano ed anche le nostre  comunità locali e la cittadinanza che rappresentano, vogliono loro rappresentare il cordoglio per la perdita che hanno subito a causa del vile atto terroristico di Parigi. I terroristi dello Stato Islamico – ha detto ancora Sala – hanno solamente voglia di distruggere, utilizzando il pensiero barbaro di chi immagina la fine di una civiltà e di un’epoca, senza però avere un solo barlume di quale dovrebbe essere la civiltà futura, proposta, sognata ed auspicata. Ma questa nostra iniziativa – ha aggiunto Sala – vuole anche dichiarare forte alle istituzioni, che i comuni qui rappresentati manterranno vivi e fermi i principi della solidarietà e  dell’accoglienza, ma sentono però forte  il bisogno di sentirsi tutelati per garantire la sicurezza delle proprie comunità”. Il primo cittadino ha inoltre ricordato lo stretto rapporto tra Bracciano e la cittadina dell’hinterland parigino di Chatenay-Malabry con la quale ormai da tempo è stato siglato un accordo di gemellaggio con continui scambi culturali e di visite di delegazioni. “La nostra vicinanza al popolo francese è, per noi sindaci e per la nostra cittadinanza – ha commentato ancora Sala – ancora più forte perché molte cittadine oggi presenti in questa piazza, sono gemellate con città francesi, come Bracciano che è gemellata con Chatenay-Malabry, che si trova a pochissimi chilometri da Parigi; ed ai nostri amici giunga il nostro simbolico abbraccio di solidarietà, di sostegno e di vicinanza, in rappresentanza delle istituzione e della cittadinanza di Bracciano”.

Alla manifestazione hanno partecipato molti rappresentanti istituzionali tra i quali i sindaci di Anguillara, Civitavecchia, Manziana e Trevignano Romano, Francesco Pizzorno, Antonio Cozzolino, Bruno Bruni e Massimo Luciani, i deputati Emiliano Minnucci, Marietta Tidei, Marta Grande, i vicesindaci di Ladispoli e Canale Monterano, Giorgio Lauria e Maria Rina Argento, il consigliere della Città Metropolitana di Roma Federico Ascani, il presidente del Consorzio Lago Bracciano Rolando Luciani.

Introducendo gli interventi il consigliere Massimo Mondini ha detto “siamo qui per riaffermare i valori della pace ed i valori della democrazia, valori sui quali si fonda la nostra costituzione. Al cordoglio per i morti di Parigi – ha detto ancora Mondini – si aggiunge quello per i morti dell’aereo russo, per quelli dell’attentato in libano…e per i tanti uccisi in nome di una farneticante interpretazione dell’Islam”.

About Ruggero Terlizzi 2879 Articoli
Ruggero Terlizzi è il classico nerd, tecnologia, fumetti, videogames, serie tv e tutto quello che è classificabile nella categoria. È un ottimo disegnatore e ha sempre a portata di mano un taccuino dove fare qualche schizzo. Appassionato anche di auto ha tenuto la rubrica motori su Il Tabloid Motori e da settembre gestisce la rubrica Tech su Il Tabloid.it