8 dicembre 2016

Volley – Prova di maturità superata a pieni voti per la Maschile della Volley Fiumicino

 

Dopo un inizio esaltante in entrambe le competizioni  il turno di  campionato che si è appena concluso opponeva le compagini giallo-blu ad avversari  che, viste le posizioni di classifica, ambiscono sicuramente a ruoli da protagonisti nei rispettivi tornei. Era  un importante banco di prova per verificare sia i progressi fatti fino ad ora sia il reale potenziale di questi gruppi.

Il primo test è toccato all’under 19 che mercoledì ha affrontato l’Anzio fino ad ora imbattuta ed al vertice della classifica assieme alla Roma Volley. È stata partita vera dal primo all’ultimo punto, dove non sono mancate le tensioni ed il nervosismo che però ha sicuramente danneggiato di più gli avversari, esplodendo poi nella palese frustrazione manifestata dall’allenatore ospite a fine gara.

L’Anzio è un ottima squadra con buone individualità sia dal punto di vista tecnico che fisico. Il Fiumicino è stato più squadra, facendo leva su una buona difesa ( il cui principale interprete è stato il libero Bryan Ragona) è riuscito, una volta prese le misure all’avversario, a mettere costantemente sotto pressione l’attacco avversario costringendolo a forzare e a risultare falloso.

I padroni di casa invece con, il palleggiatore Marco Paris, non hanno mai dato punti di riferimento alla difesa avversaria. Risultando  efficaci da ogni zona del campo, sia da prima che da seconda linea; con i centrali che sanno far male, il ragazzi di Coach Buattini mettono giù palloni su palloni con continuità senza eccedere negli errori, veramente una bella prova corale. Difesa, continuità, e ritmo di gioco ( salito molto rispetto agli inizi) assieme alla duttilità dei suoi giocatori sono state sicuramente le discriminanti che hanno girato la partita a favore del Fiumicino.

Evidenti i progressi fatti rispetto la prima uscita contra la Roma Volley: dopo aver trovato le certezze per mettere a frutto il loro potenziale i  giovani dell’under 19, se sapranno mantenersi umili e continuare a lavorare come stanno facendo, con questi risultati potranno sicuramente dire la loro per la scalata alla vetta della classifica che, per ora, li vede saldamente al secondo posto.

Dopo due partite contro avversari di altra caratura questo era un vero banco di prova per saggiare le ambizioni  di crescita di questo gruppo, esame che come testimoniano i netti parziali del primo e terzo set è stato ampiamente superato.

C’è stato appena il tempo di riprendere fiato perché sabato si era di nuovo in campo con la serie D maschile.

Anche questa gara era un test importante perché i ragazzi di casa  si trovavano di fronte un avversario che fino ad ora aveva perso 3 a 1 solo con il Civita  ( che con il Civitavecchia e con il Fiumicino, primo per differenza set, guidano  a punteggio pieno il girone A)  e con il Monterotondo (3 a 2) che è quarta ad una sola lunghezza di distanza dalle tre squadre di vetta.

L’avversario, era quindi di quelli ostici, con cui si può incappare nel classico passo falso; sicuramente in una posizione di classifica diversa rispetto le compagini incontrate nelle prime giornate.

La prova fornita in campo dai ragazzi di Buattini è stata impressionante per continuità, concentrazione ed aggressività. Al pronti via, nel primo set, è il Fiumicino a portarsi subito avanti sfruttando la buona vena dell’opposto Rutigliano che macina punti su punti, e la precisione del  palleggiatore Gatti che distribuisce bene il gioco, il muro e la difesa dei giallo blu fanno il resto, l’Orte non riesce a recuperare il distacco che anzi aumenta ed il parziale  si chiude con un netto 25-17.

Il vero capolavoro agonistico va in scena nel secondo set. I padroni di casa scendono in campo ancor più determinati ed impongono alla partita un ritmo impressionante; grazie alla buona ricezione e difesa garantita dall’alternanza dei liberi Ragona e Maraviglia  il Fiumicino può sviluppare tutto il suo potenziale al centro con Luciano e soprattutto con il Capitano Pigini: ogni pallone che i centrali toccano è punto. Impressionante la continuità dimostrata , senza commettere un solo errore in un attimo si arriva sul 10 – 0.

A questo punto sarebbe normale attendersi un calo di concentrazione, di tensione, ci si aspetterebbe che magari cascasse qualche pallone in difesa, che ci fosse qualche errore in attacco o in battuta: niente di tutto questo, si va sul 15-0 con un Orte praticamente annichilito. Il ritmo continua ad essere martellante, sulle ali gli schiacciatori Bruno e Passoni gestiscono con esperienza ogni pallone bloccando ogni tentativo di reazione degli avversari:  il set si chiude 25-6.

Questa è la più bella dimostrazione del lavoro che questi ragazzi e lo staff che li segue stanno facendo in palestra, lavoro che oltre a far progredire il gruppo sul piano sia tattico che tecnico sta forgiando il carattere, soprattutto dei più giovani, permettendogli di acquisire quella mentalità vincente e la determinazione necessaria per fare il definitivo salto di qualità.

Nel terzo set, nonostante gli sforzi degli ospiti, non cambia molto: 25-14 il punteggio finale.

Veramente un prova maiuscola da parte di tutti, il Fiumicino ha dimostrato di essere squadra completa organizzata su tutti i fronti e con ancora numerosi margini di crescita.

Sicuramente arriveranno partite più dure, soprattutto  quando inizieranno gli scontri diretti, l’imperativo rimane continuare a lavorare sodo mantenendo i piedi  ben piantati per terrà e dimostrando la stessa fame di vittoria e cattiveria agonistica dimostrata in questa partita.

 

Tabellino Under 19:  Fiumicino vs Anzio Pallavolo 3-0 (25-20 ; 25-23; 25-17)

Allenatori: Valerio Buattini, Marco Miccheli

Dirigenti: Alfonso D’onofrio, Massimo Massimo Ragona;

Convocati: M. Paris, E. Solipaca, F.Luciano, M. Maraviglia, B.Ragona, M. Crea, M. Pizzini, F. Alfonsi

Tabellino serie D:  Volley Fiumicino Vs Pallavolo Orte 3-0 ( 25-17 ; 25-6 ; 25-14)

Allenatori: Valerio Buattini, Marco Miccheli

Dirigenti: Alfonso D’onofrio, Massimo Massimo Ragona;

Convocati: A. Gatti, M. Paris, E. Solipaca, G. Moreschi, E. Pigini, F.Luciano, M. Maraviglia, B.Ragona, M. Rutigliano, M. Crea,  A. Bruno,  M. Pizzini, Y. Passoni;

A disposizione: F. Alfonsi, A. Angelucci.