7 dicembre 2016

Civita Castellana – Restituiti due portareliquie lignei sottratti alla chiesa di San Egidio di Caprarola

Ieri alle ore 16.00 presso la curia vescovile di Civita Castellana (VT) alla presenza del Vescovo S.E. Monsignor Romano Rossi, il procuratore della Repubblica di Viterbo Dott. Alberto Pazienti, il Comandante Provinciale dei Carabinieri di Viterbo Colonnello Mauro Conte e del Comandante della Compagnia Carabinieri di Ronciglione (VT), sono stati restituiti in una solenne cerimonia due portareliquie lignei appartenuti ad una chiesa rurale di San Egidio di Caprarola (VT), rinvenuti a conclusione di indagini svolte dalla Compagnia di Ronciglione sotto la direzione della Procura della Repubblica di Viterbo.

Le indagini hanno preso il via nel 2014 da un normale controllo alla circolazione stradale in Ronciglione, dove viene fermato un 74enne del posto con a bordo della vettura dei cataloghi di oggetti sacri e artistici che insospettirono gli operanti. A seguito di un intervento coordinato dalla sezione preposta della procura, non escludendo che i beni raffigurati in predetti volumi potessero essere di provenienza illecita, i militari effettuarono una perquisizione domiciliare presso un palazzetto sito in Gallese (VT), nella disponibilità del soggetto controllato.

Nello stabile vennero rinvenuti i beni raffigurati in catalogo ed altri di probabile interesse storico artistico, tutti sottoposti a sequestro, in attesa delle successive perizie e stime del competente ufficio soprintendenza per i beni storico, culturali ed archeologici.

Recentemente, a termine dei previsti accertamenti e studi svolti sul cospicuo materiale ed arredi contenuti nel palazzetto indicato, dall’ispettore onorario del ministero dei Beni Culturali, è stato disposto il dissequestro di tutti gli oggetti (comunque catalogati per ulteriori e futuri accertamenti) fatta eccezione che per due portareliquie.

Si tratta di due porta reliquie lignee di colore argento, entrambi con scritta sul piano inferiore di base indicante l’appartenenza alla Chiesa Rurale di S. Egidio del 1781 in Caprarola, che certificano senza ombra di dubbio l’appartenenza dei due oggetti alla diocesi di Civita Castellana, probabilmente detenuti senza titolo da un avo del soggetto indagato che svolgeva le funzioni di prelato nel Comune di Gallese (VT).

Verosimilmente, ma al momento non vi è certezza, furono realizzati per contenere reliquie inviate da Roma (o ritrovate in loco) intorno alla metà del  XVIII secolo; Solo dopo un esame dei manufatti e un’indagine sulla documentazione dell’archivio parrocchiale di Caprarola (VT) sarà possibile avere certezza sull’origine delle stesse.

 

About Sara Mairaghi 1226 Articoli
Sara Mairaghi, chitarrista per passione e hobby, dopo aver lavorato come free lance per alcuni siti web, è approdata presso Il Tabloid Motori dove gestiva la parte social del sito. Vista la sua passione per qualsiasi tipo di evento festaiolo e alla moda, cinema e spetacolo, nel settembre 2014 ha preso in carico la categoria Intrattenimento ed Eventi de Iltabloid.it