8 dicembre 2016

Calcio – Serie D, Dopo quattro sconfitte l’Ostiamare torna alla vittoria

L’ Ostiamare di Roberto Chiappara cancella il periodo negativo (4 sconfitte di fila, 3 in campionato e 1 in Coppa Italia) con una bella e meritata vittoria all’ Anco Marzio contro il Trastevere, punito per 2 a 1 dalla coppia Massella- D’Astolfo: il primo bagna il suo esordio bis in biancoviola alla grande, realizzando il vantaggio, e il capitano che impreziosisce la solita grintosa prestazione mettendo a segno il gol del 2 a 0, fantastico, e che andremo a descrivere tra pochissimo. Torna dunque a gioire l’ Ostia calcistica, che sale a 21 punti (al quarto posto in compagnia di Albalonga, Viterbese e Rieti, prossimo avversario dei lidensi, ndr), mentre il Trastevere dell’ex allenatore biancoviola Pirozzi (condottiero dell’ Ostiamare che nell’ annata calcistica 2002-2003 ha vinto il torneo di Eccellenza conquistando così la propmozione in Serie D) cade dopo la vittoria casalinga col Budoni e resta fermo a 12 punti.
Passando proprio alla cronaca del match sono i biancoviola, da copione, a fare la gara, cercando subito di mettere sulla difensiva il Trastevere, insidioso però nelle ripartenze, con la velocità di Delgado. Poche le occasioni da descrivere, nonostante una grande mole di lavoro, ma al 20′ bella iniziativa – da sottolineare – del gigante Vano che con un movimento a rientrare si porta la palla sul destro, esplode il tiro, ma la sfera colpita non piena finisce la corsa sul fondo. Poco dopo ci prova anche Massella, deciso a bagnare questo suo battesimo bis in biancoviola con un gol, ma la palla finisce alta.
Alla mezzora però il bomber, classe 1990, riceve l’applauso del pubblico, perchè come un falco si avventa sulla palla recapitata in maniera deliziosa da Angeletti, e la scaraventa in rete per il gol dell’1 a 0. Massella torna a segnare con la maglia dell’ Ostiamare dopo le 19 reti realizzate nella passata annata, e la breve e fugace esperienza alla Lupa Roma.
Il gol scuote la compagine di Sergio Pirozzi e, nel finale di frazione, dopo un’altra chance per l’ Ostia non finalizzata da Piro, qualche brivido la difesa lidense lo passa, ma i ragazzi di Via Amenduni, con il giovane e bravo Quattrotto in porta, tengono bene e vanno al riposo in vantaggio.
Si riparte e, dopo 5 minuti, arriva il raddoppio. Azione ficcante dell’ Ostia, conclusa con un gran tiro, dal limite dell’area, in corsa, di mezzo esterno, del numero otto biancoviola, il capitano Adriano D’Astolfo. Una gemma bellissima, un siluro che s’infila all’angolino alla destra di Apruzzese, il quale si tuffa ma non ci arriva.
Il Trastevere non ci sta e prova a reagire, cercando di riaprire la contesa, ma Piroli e compagni si fanno trovare sempre pronti. Al 43′, però, sul tiro-cross di Proietti, sicuramente uno dei migliori (insieme a Luciani) una sfortunata deviazione della difesa biancoviola beffa Quattrotto, che vede la palla finire in fondo al sacco.
E’ un gol che rianima la compagine del Bachelet, e che provoca qualche apprensione alla squadra di mister Chiappara. Ma l’ Ostia c’è, grintosa, determinata e vogliosa di condurre in porto una vittoria preziosa che allunga il divario dalle zone che “scottano” e che regala fiducia e rinnovato entusiasmo in vista del prossimo appuntamento. Si torna a brindare, al fischio finale, dopo ben 5 minuti di recupero concessi dal vicentino Moro, e da martedì via all’operazione Rieti, prossimo avversario sulla strada dell’ Ostiamare.

12^ GIORNATA DI ANDATA
OSTIAMARE – TRASTEVERE 2-1
OSTIAMARE: Quattrotto, Cesaretti (15’st Kikabidze), Angeletti, De Nicolò, Ramacci, Piroli, Piro, D’Astolfo, Massella, Vano (21’st Succi), Catese (25’st Mastrantonio). A disp.: Micucci, Macellari, Maestrelli, Terziani, Ferri, Cicino. All.: Roberto Chiappara.
TRASTEVERE: Apruzzese, Menichetti, Vendetti, Luciani, Sbardella, Gissi, Panico (10’st Mastromattei), Proietti, Rocchi (6’st Tavani), Lo Russo (23’st De Vincenzi), Delgado. A disp.: Dosmi, Paolacci, Fagiolo, Savatteri, Politi, Merli. All.: Sergio Pirozzi.
ARBITRO: Davide Moro di Schio. ASSISTENTI: Roberto Fraggetta di Catania, Isidoro Grasso di Acireale.
MARCATORI: 30’pt Massella, 5’st D’Astolfo (OM), 43’st Proietti (
NOTE: Prima dell’inizio della gara è stao osservato un minuto di silenzio per commemorare le vittime degli attentati terroristici che hanno colpito Parigi.

Riccardo Troiani