4 dicembre 2016

Pallanuoto – 3T Frascati Sporting Village, l’U17 ha presenziato al prestigioso memorial Paccariè

Il settore pallanuoto del 3T Frascati Sporting Village ha collezionato un’altra “chicca” niente male. Domenica scorsa l’Under 17 allenata da Federico Piccioni, accompagnata dal responsabile di settore Massimiliano D’Antoni, si è recata ad Avezzano per partecipare alla terza edizione del prestigioso “memorial Enrico Paccariè”, manifestazione organizzata dalla locale società e disputata presso nell’importante cornice del centro federale. «Di fronte c’erano quattro delle migliori squadre a livello nazionale – spiega Piccioni – vale a dire il Pescara, la Roma e il Latina oltre all’Avezzano. Il livello tecnico era molto alto, soprattutto per una squadra come la nostra che disputerà il campionato regionale: ma era un’esperienza troppo bella per i nostri ragazzi e la nostra società è stata orgogliosa di averla presa al volo». Il memorial si è svolto tutto in una giornata con partite da due mini-tempi e regolamento dei campionati nazionali di categoria. «I ragazzi sono stati molto contenti di partecipare a questo memorial: è questa la pallanuoto a cui devono ambire e per arrivare a questi livelli bisogna impegnarsi e sudare tantissimo. In ogni caso ci sono state anche delle buone indicazioni per quanto mi riguarda». La splendida parentesi di Avezzano è stata la “ciliegina” su un periodo di preparazione che va avanti da ormai due mesi e che tra poco “passerà la palla” alle gare ufficiali. «L’Under 17 inizierà il suo campionato il prossimo 22 novembre, mentre l’Under 15 (l’altra selezione allenata da Piccioni, ndr) inizierà una settimana prima. Giocare gare amichevoli è stato fondamentale perché i ragazzi hanno bisogno anche di quello, oltre che di allenarsi. Con il gruppo dei grandi siamo, praticamente, alla prima esperienza in categoria e dunque ci aspettiamo di trovare delle difficoltà. Alla fase finale del torneo regionale, comunque – conclude Piccioni -, passeranno le prime tre classificate del girone: dobbiamo cercare di giocarci tutte le nostre carte per centrare uno di quei tre posti».