5 dicembre 2016

Roma – Contrasto allo spaccio, decine di controlli nelle piazze dello spaccio romane, diversi gli arresti

Il primo a finire in manette è stato un maldestro giovane spacciatore che operava nei dintorni della stazione Termini. V.A., queste le iniziali del 20enne di origini venete, ha tentato di vendere 3 dosi di cocaina ad un passante. Il ragazzo nascondeva la droga in bocca; precauzione inutile visto che “il passante” era un poliziotto libero dal servizio che con l’ausilio dei colleghi del commissariato Viminale l’ha assicurato alla giustizia.

Articolata l’attività di polizia giudiziaria da parte degli agenti della Polizia di Stato del commissariato Casilino per bloccare l’attività di spacciatrice di J.V. 48enne di origini serbe. La donna nascondeva cocaina, metamfetamina ed un tipo di eroina – di colore bianco- non comune sul mercato romano, nella cucina di un’anziana signora per la quale prestava servizi assistenziali.

Due egiziani, A.M.E.H e H.I.A.I, rispettivamente di 36 e 40 anni, sono stati arrestati dagli agenti del commissariato San Paolo. I due nord africani avevano la loro base di spaccio in un’ex stabilimento – ormai dismesso ed abbandonato – in lungotevere Gassman e nascondevano lo stupefacente in vari punti del casale. Solo il fiuto infallibile dei cani poliziotto ha permesso di recuperare 13 stecche di “fumo” per un peso totale di circa 90 grammi.

È sempre una delle unità cinofile della Polizia di Stato la protagonista dell’arresto nella piazza di spaccio di colle oppio.

Gli agenti del commissariato Esquilino stavano osservando F.D., ivoriano di 29 anni, soggetto già noto agli investigatori e, quando lo hanno visto cedere una dose di hashish ad un cliente lo hanno bloccato ed arrestato insieme ad altri due stranieri, K.O. del Mali di 29 anni e A.W. Ivoriano di 33 anni. Con l’aiuto di “Yago”, cane poliziotto, hanno trovato le 12 stecche di “fumo” che il ragazzo aveva nascosto sotto terra.

Diverso lo stratagemma usato dagli spacciatori di San Basilio: la droga era nascosta in un calzino infilato dentro ad una parapetto. Varie le dosi di cocaina recuperate dagli investigatori dopo aver scoperto il trucco.

Indagini in corso per identificare “il proprietario” dello stupefacente.

About Emanuele Bompadre 8223 Articoli
Emanuele è un blogger appassionato di web, cucina e tutto quello che riguarda la tecnologia. Motociclista per passione dalle sportive alle custom passando per l'enduro, l'importante è che ci siano due ruote. Possessore di una Buell XB12S è un profondo estimatore del marchio americano.