6 dicembre 2016

Calcio – Serie D, Ostiamare sconfitta a Grosseto

L’ Ostiamare ci prova ma torna da Grosseto con 0 punti. I ragazzi di Roberto Chiappara vanno sotto nel primo tempo (gol di Olivieri su punizioni dopo due parate super di Quattrotto, sicuramente tra i migliori in campo), giocato sicuramente non all’altezza delle precedenti esibizioni, subiscono il raddoppio toscano di Palumbo nella prima parte della ripresa, reagiscono alla grande con Vano, sfiorando poi più volte (ricordiamo la parata di Lanzano sul colpo di testa di Succi), ma a tempo scaduto arriva il 3 a 1 che condanna i lidensi alla terza sconfitta consecutiva. Prima convocazione in Serie D per Micucci, valido portiere della Juniores di mister Franci.
Si parte ed è il Grosseto a fare la partita, come da copione. Ostiamare attendista, pronta a ripartire, anche se tra le assenze c’è quella di Piro, fondamentale con la sua velocità e qualità. All’8′ Libutti, numero due grossetano, crossa dalla destra, Palumbo colpisce di testa ma manda a lato. Angeletti (anche lui autore di una buonissima prestazione) si accentra e prova la conclusione, palla fuori, con Lanzano attento.
Al 21′ grande occasione per il Grosseto. Palumbo scarica per Di Gennaro che prova il destro, grandissima la risposta di Quattrotto che devia la palla in angolo con un ottimo intervento. Passano alcuni minuti e il giovane portiere, classe ’97, si ripete su Di Gennaro: la palla sembra finire all’angolino, ma c’è il guantone del numero uno biancoviola a dire di no.
L’ Ostiamare non si vede dalle parti di Lanzano, e così a forza di spingere il Grosseto trova il gol, che arriva su calcio da fermo. Al minuto 37 è Olivieri a disegnare la parabola vincente. Quattrotto si tuffa ma non ci arriva, Grosseto in vantaggio. 2 minuti di recupero non cambiano le sorti del primo tempo, con i biancoviola costretti a rincorrere gli avversari.
Si riparte, dopo la pausa, ed è sempre il Grosseto a farsi vedere ad inizio frazione. Palumbo verticalizza per Vaccaro che fa sfilare la sfera per poi colpirla. Palla fuori, ma anche in questa occasione Quattrotto c’era, vigile e attento. Al 9′ occasione biancoviola con il colpo di Catese, è bravo Lanzano nella circostanza, poi due minuti ancora e il Grifone di Giacomarro trova un altro gol.
Un movimento errato della difesa biancoviola favorisce Palumbo che in area conclude in diagonale, repentinamente, Quattrotto la sfiora ma la palla finisce dentro. 2 a 0 Grosseto e per i ragazzi di Ostia si fa dura. Ma da questo punto in poi saranno i biancoviola a mostrare le cose migliori.
Esce Cicino, entra Vano, e proprio il gigante riapre tutto. Al minuto 18, sul corner tagliato di Angeletti, di testa il possente centravanti la butta dentro, sull’angolino lontano alla destra di Lanzano. 2 a 1, e Ostia all’arrembaggio. Ancora Vano, con una volata fantastica (nella foto) arriva sul fondo e crossa per Succi che colpisce di testa, miracolo di Lanzano salvarisultato.
Sempre Succi, di controbalzo, ci prova ancora, senza però inquadrare lo specchio poi ancora mischie in area grossetana, con i lidensi che ora meriterebbero anche il pari. Invece, in pieno recupero, arriva un altro gol del Grosseto, quello del 3 a 1 che chiude la sfida, firmato da Murano. Finisce qui, Ostiamare sconfitta e ora attesa dal derby laziale con il Trastevere dell’ex allenatore biancoviola, Sergio Pirozzi.

11^ GIORNATA DI ANDATA
GROSSETO – OSTIAMARE 3-1
F.C. GROSSETO: Lanzano; Ungaro, Schettino, Maciucca; Libutti, Vaccaro (36’st Cremonini), Platone, Olivieri (25’st Lauria), Di Gennaro (15’st Murano), Palumbo. A disp. Tseleski, Ciolli, Daleno, De Masi, Lauria, Marino, Nappello. All.Giacomarro
OSTIAMARE: Quattrotto, Cesaretti, Angeletti, Macellari Ramacci, Piroli, Succi, D’Astolfo, Cicino (18’st Vano), Fraschetti (7’st Kikabidze), Maestrelli (44’pt Catese). A disp. Micucci, De Nicolò, Mastrantonio, Terziani, Piro, Ferri. All. Chiappara.
ARBITRO: Cristian Cudini di Fermo. ASSISTENTI: Redaelli di Pesaro, Grisei di Macerata.
MARCATORI: 37’pt Olivieri, 11’st Palumbo (G), 21’st Vano (OM), 47’st Murano (G).

Riccardo Troiani