5 dicembre 2016

Calcio – Lega Pro, la Lupa Roma spreca, la Robur Siena la punisce

 

Nel calcio, così come nella vita, la buona sorte ha un valore sicuramente non secondario. Il momento negativo della Lupa Roma continua anche all’Artemio Franchi di Siena dove, con il debutto di mister Agenore Maurizi in panchina, la formazione del Presidente Alberto Cerrai subisce il sesto ko consecutivo in campionato restando così ad un solo punto in classifica. I padroni di casa allenati da Atzori hanno ritrovato il successo in settimana con la vittoria di misura ai danni dell’Arezzo in Coppa Italia grazie al sigillo di Paramatti. Gli ospiti cambiano modulo rispetto all’ultimo ko interno contro il Tuttocuoio e si affidano ad un 4-3-1-2 che prevede il capitano D’Agostino alle spalle del tandem d’attacco Tajarol-Ricci.

La Robur Siena si schiera a specchio e si affida ad un 4-3-1-2 che prevede la presenza di Mendicino alle spalle di Bonazzoli-Mastronunzio. Nei padroni di casa sono assenti per squalifica Burrai e Boron (entrambi fermati per due giornate) mentre Maurizi deve rinunciare a Lorenzo Cerrai (squalificato per un turno) che in settimana ha ricevuto una targa per la medaglia d’oro conquistata con l’Italia di Piscedda alle Universiadi in Corea del Sud quest’estate. Nella Lupa Roma c’è una novità anche nelle maglie da gioco che, a partire dalla sfida esterna contro la Robur Siena, sono celebrative della nuova collaborazione con l’Università Nicolò Cusano. Un’importante collaborazione che non sarà però una sponsorizzazione considerando il progetto che verrà illustrato in modo dettagliato nelle prossime settimane.

Tornando alla cronaca la formazione ospite si rende subito pericolosa al 3’ con D’Agostino che serve Tajarol, la cui conclusione termina alta sopra la traversa. La Robur Siena risponde al 6’ con Mastronunzio che, a botta sicura, trova però il salvataggio provvidenziale di Pasqualoni che, sulla linea, allontana il pericolo bianconero. Un minuto più tardi ancora padroni di casa pericolosissimi con Opiela ma questa volta è Cane a salvare la porta difesa da Mangiapelo. Al 18’ il primo episodio chiave del match con Cristiano che, sulla fascia sinistra, perde un pallone sanguinoso facendosi beffare da Bastoni che, entrato in area di rigore, viene fermato in modo chiaramente falloso dal numero 10 della Lupa Roma con l’arbitro che fischia il calcio di rigore: sul dischetto si presenta Ettore Mendicino che realizza la rete dell’1-0 spiazzando Mangiapelo.

Il Siena continua ad attaccare e ha un’altra buona occasione con Bonazzoli al 20’ ma al minuto 26 del primo tempo l’opportunità è in favore della Lupa Roma con una clamorosa traversa colpita da Stefano Tajarol su assist di Celli proveniente dalla sinistra. Dalla concreta possibilità di pareggiare al raddoppio della Robur Siena che, con bomber Emiliano Bonazzoli dopo il palo colpito da Masullo, realizza il tap-in vincente che vale il 2-0. La Lupa Roma non ci sta e crea 4 nitide occasioni da gol senza però riuscire a concretizzare: al 32’ Montipo’ salva con un guizzo la conclusione a botta sicura di Cristiano; al 39’ ancora Cristiano si rende pericoloso con il destro costringendo nuovamente Montipo’ alla deviazione in angolo; al 40’ una splendida conclusione di Celli termina la sua corsa ad un soffio dal palo sfiorando così la rete dell’1-2; al 41’ la più incredibile opportunità dopo la traversa di Tajarol capita sui piedi di Manuel Ricci che, dopo un pasticcio di Portanova e D’Ambrosio, si ritrova la sfera davanti a Montipo’ ma, senza servire Tajarol in posizione perfetta per insaccare, cerca la conclusione di destro calciando però centrale e debole con la risposta dell’estremo difensore senese in corner.

Il primo tempo si chiude con un risultato bugiardo avendo la Lupa Roma avuto ben 5 occasioni chiare da gol e ad inizio ripresa la musica non cambia nonostante il tecnico della Robur Siena decida di cambiare dal 4-3-1-2 al 5-3-2 con l’ingresso di Silvestri in luogo di Mastronunzio. Al 3’ buona trama offensiva della formazione ospite e sinistro di Ricci che termina però alto sopra la traversa. La formazione di Maurizi continua ad avere il pallino del gioco in mano e al 13’ va nuovamente vicina al gol con Ricci che chiama nuovamente Montipo’ al volo in calcio d’angolo.

Al 15’ la Lupa Roma resta in 10 uomini per il doppio giallo comminato dal direttore di gara al terzino destro Cane che, già ammonito, ferma in modo falloso una ripartenza della Robur Siena finendo quindi anzitempo negli spogliatoi. Maurizi non cambia nulla nei primissimi minuti con Malaccari chiamato a fare tutta la fascia destra e lascia le due punte in campo con l’ingresso di Tulli in luogo di Ricci e, successivamente, quello di Sfano’ al posto dell’ex di giornata D’Agostino.  Al 33’ altra opportunità pericolosa per la Lupa Roma con un destro di Tulli che, complice una deviazione di Portanova, fa correre i brividi alla curva bianconera. Al 37’ l’ultima occasione del match è invece per il neo entrato in casa Siena Yamga che, solo davanti a Mangiapelo, calcia debolmente.

Si chiude così con il finale di 2-0 per la Robur Siena la sfida della 10^ giornata del campionato di Lega Pro girone B con la Lupa Roma che subisce la sesta sconfitta consecutiva ma dimostra di essere squadra viva e pronta a combattere fino alla fine per risollevarsi al più presto in classifica. A partire già dalla prossima trasferta in casa del Santarcangelo in programma sabato 14 novembre alle ore 17,30.

ROBUR SIENA – LUPA ROMA    2-0

ROBUR SIENA (4-3-1-2): Montipò, Avogadri, Masullo, La Vista, D’Ambrosio, Portanova, Opiela, Bastoni (36’st Torelli), Bonazzoli, Mendicino (26’st Yamga), Mastronunzio (1’st Silvestri). All.: Atzori. A disp.: Bindi, De Feo, Piredda, Dinelli, Paramatti, Ficagna.

LUPA ROMA (4-3-1-2): Mangiapelo, Cane, Celli, D’Agostino (22’st Sfano’), Pasqualoni, Fabbro, Malaccari, Quadri, Tajarol, Cristiano (36’st Santarelli), Ricci (20’st Tulli). All.: Maurizi. A disp. Di Mario, Losi, Neri, Silvagni, Faccini.

ARBITRO: sig. Luca Detta (MN)

ASSISTENTI: sigg. Novellino (BS) e Lombardi (BS).

MARCATORI: 18’pt Mendicino (S, rig.), 30’pt Bonazzoli (S).

NOTE – ESPULSO: 15’st Cane (L) per doppia ammonizione. AMMONITO: Yamga (S). CALCI D’ANGOLO: 10-4 per la Lupa Roma. RECUPERO: 1’pt, 4’st.

Foto di Fabio Alfano

Valerio D’Epifanio