7 dicembre 2016

MotoGp – Valencia, Lorenzo incredibile in qualifica, adesso tocca a Rossi!

Un giro straordinario del maiorchino gli regala la sua prima pole a Valencia. Rossi chiamato alla ‘remontada’…

Un turno di qualifiche ufficiali incredibile, in perfetta linea con una stagione eccezionale che ci ha regalato mille emozioni. I due rivali per il titolo iridato 2015 partiranno domani dai due estremi della griglia di partenza al Gran Premio Motul de la Comunitat Valenciana.

Sul tracciato intitolato a Ricardo Tormo in quel di Cheste, Jorge Lorenzo (Movistar Yamaha) si rende autore di una vera e propria impresa nel suo giro lanciato: provvisoriamente a mezzo secondo da Marquez, il maiorchino entra in pista nel momento in cui tutti stanno rientrando ai box e, sfruttando tutta la pista libera, stampa il crono di 1’30”011, record assoluto della pista, limando 1 secondo netto al suo stesso riferimento cronometrico e sverniciando letteralmente le HRC di Marquez e Pedrosa, che partiranno in prima fila con lui.

Per il Martillo si tratta della quinta pole stagionale, ma soprattutto della sua ‘prima volta’ in qualifica a Valencia nelle 14 stagioni disputate in carriera. Una dimostrazione di forza che arriva nel momento più importante e decisivo, visto anche i problemi riscontrati dal suo compagno di squadra Valentino Rossi nel pomeriggio.

Il leader del mondiale ha sofferto nelle Q2, non riuscendo ad avere lo stesso passo del mattino e concludendo la sessione con una scivolata alla Curva 8 per la perdita dell’anteriore. Si dovrà lavorare molto nel suo box, per affinare la sua M1 al meglio in vista della rimonta cui sarà chiamato domani partendo dall’ultima casella della griglia di partenza.

Il Dottore ci ha abituati a rimonte trionfali: non è da escludere che domani potremmo tutti assistere a una delle sue gare più belle, che egli stesso avverte, supportato dall’affetto e dal sostegno di familiari, amici e tifosi in ogni parte del mondo. Davanti avrà un unico obiettivo: quel decimo titolo che insegue da un’intera stagione.

La prima fila parla interamente spagnola con le due Repsol Honda di Marquez e Pedrosa, assolutamente da tenere d’occhio in gara perché potrebbero sorprendere Lorenzo e involarsi in testa. Sabato da incorniciare per Aleix Espargarò (SUZUKI ECSTAR): il veterano di Granollers apre la seconda fila alle spalle dei Top Rider, dopo che già nelle Q1 aveva portato la sua GSX-RR sugli allori, scortato dal suo team-mate, il rookie Maverick Viñales.

Al suo fianco, lo spagnolo troverà i due connazionali Cal Crutchlow (LCR Honda) e Bradley Smith (Monster Yamaha Tech 3), che per tutta la stagione si sono battuti a viso aperto per la targa della miglior moto satellite dello schieramento. In terza fila, l’altra M1 di Pol Espargarò è stretta nella morsa delle due GP15 dei compagni di squadra Andrea Iannone e Andrea Dovizioso (Ducati Team).

Un’altra Desmosedici, quella di Danilo Petrucci (Octo Pramac Racing) chiude la Top 10 proprio davanti a Viñales. La wild-card Michele Pirro precede la RS-GP di Noale di Stefan Bradl (Aprilia Gresini Racing) e l’idolo di casa Hector Barberà (Avintia Racing), prima ‘Open’ in pista davanti al diretto rivale Loris BAz (Forward Racing) e alla MotoGP Legend Nicky Hayden (Aspar MotoGP Team), alla sua ultima presenza nella classe regina.

La classe regina tornerà in pista domani alle 09:40 per il Warm Up, mentre alle 14:00 scatterà la diciottesima e ultima gara della stagione 2015 del Campionato del Mondo MotoGP™.
Fonte: MotoGP.com

Alfredo Di Costanzo
About Alfredo Di Costanzo 5982 Articoli
Motus vivendi è il suo motto. Ama tutte le declinazioni delle due ruote ed adora vivere nell'universo dei motori. Da quindici anni ha la fortuna di essere giornalista sportivo, occupandosi di tutto ciò che circonda un motore. E' per il dialogo ed il confronto tra chi, pur avendo la stessa passione, ha idee diverse.