8 dicembre 2016

Pomezia – Farmacie Comunali e Croce Rossa Italiana insieme contro il Diabete

 

In occasione della Giornata Mondiale del Diabete, il Comune di Pomezia e la Pomezia Servizi spa supportano il Comitato Locale della Croce Rossa Italiana che organizza per il prossimo 7 novembre una giornata dedicata alla sensibilizzazione e all’informazione dell’opinione pubblica sul diabete, sulla sua prevenzione e gestione.

Verranno resi disponibili manifesti divulgativo-didattici illustranti la tematica della diffusione della malattia diabetica, gli aspetti relativi alla sua crescente e pericolosa diffusione a livello nazionale, l’importanza di una sua precoce diagnosi, i corretti stili di vita e alimentari utili a un’adeguata prevenzione della patologia.

I volontari della Croce Rossa saranno presenti il giorno 7 Novembre a Pomezia presso la farmacia comunale di via Varrone 17 dalle 08.30 alle 13.00 e a Campo Ascolano – Torvaianica presso la farmacia comunale di lungomare delle Sirene 406 dalle 08.30 alle 13.00.

Nel corso della giornata ai cittadini sarà somministrato un questionario e, se necessario, verranno monitorate la pressione, la glicemia, il peso e la massa corporea. Insieme ai volontari della Croce Rossa saranno inoltre presenti, presso la farmacia comunale di Pomezia, anche infermieri e nutrizioniste, pronte a fornire consigli e informazioni utili per un corretto stile di vita per la prevenzione della malattia.

“La prevenzione è importante – dichiara il Sindaco di Pomezia Fabio Fucci – il Comune di Pomezia sostiene con forza le attività del Comitato Locale di Croce Rossa che mirano all’informazione e alla sensibilizzazione della cittadinanza, con l’obiettivo di creare una cultura del benessere e di un sano stile di vita”.

Tre milioni di italiani adulti hanno il diabete e il costo per ogni  cittadino che ne soffre è in media 2.600 euro all’anno, più del doppio rispetto ai cittadini di pari età e sesso, ma senza diabete.

Uno screening  per il diabete e per il pre-diabete è consigliabile a tutti i cittadini sopra i 40 anni. Un intervento precoce produce significativi risparmi nei costi sanitari a lungo termine oltre che per un benessere di vita.