5 dicembre 2016

Carni Rosse, On. Brambilla: “Scrivere sui pacchetti di carne che mangiare carne fa venire il cancro”

Michela Vittoria Brambilla, deputata di Forza Italia, presidente della commissione parlamentare per l’infanzia e l’adolescenza,  e presidente della Lega Italiana per la difesa degli Animali e dell’Ambiente, è intervenuta questa mattina ai microfoni di Radio Cusano Campus, l’emittente dell’Università degli Studi Niccolò Cusano (www.unicusano.it) , nel corso del format ECG Regione, condotto da Roberto Arduini e Andrea Di Ciancio.

“L’uomo dimostra ogni giorno di essere la bestia più feroce che ci sia, basti pensare a quello che succede nei circhi, negli allevamenti, in pratiche crudeli come la caccia e tantissime altre crudeltà che l’uomo mette in atto nei confronti degli animali”. Per questo, spiega Michela Vittoria Brambilla, c’è ancora molto da fare per insegnare all’uomo il rispetto degli animali. 

Michela Vittoria Brambilla, ad esempio, prende posizione contro le botticelle che si trovano a Roma: “Contro il cavallo c’è veramente un accanimento da parte dell’uomo. Il cavallo ci accompagna da sempre, è accanto all’uomo da millenni, eppure nonostante questo la sua destinazione è quasi sempre il macello. Le botticelle sono una cosa terribile e pensate che la destinazione finale nella maggior parte dei casi per i cavalli resta il macello. Per questo, con i cavalli, l’uomo dà il peggio di sé. Ho presentato una proposta di legge che vieti la macellazione e il consumo di carne di cavallo. Non possiamo pensare di mangiare gli animali, soprattutto per una questione etica”.

Secondo Michela Vittoria Brambilla bisognerebbe inserire a partire dalla scuola dell’infanzia un’ora di studio dei diritti degli animali: “Ai bambini bisogna insegnare a prendersi cura degli animali, a conoscerli e a rispettarne i diritti.  Anche gli animali hanno dei diritti e oggi noi ne siamo consapevoli. Per questo dobbiamo cambiare la Costituzione e inserire nelle scuole un’ora settimanale di studio del diritto animale. Il fatto che questo ancora non è avvenga è una enorme lacuna. I bambini di oggi saranno gli adulti di domani, se non inizia a passare il messaggio che dobbiamo rispettare tutte le altre creature viventi non potremo mai essere umani migliori”.

Secondo l’ex ministro Brambilla è importante il messaggio arrivato dall’OMS a proposito delle carni rosse: “Pensate che per produrre un chilo di carne bovina vengono impiegate 80 vasche da bagno di una casa media italiana. E’ una proporzione pazzesca. Tassare chi mangia carne rossa come indirettamente accade con chi fuma le sigarette? Io credo che la cosa più importante sia l’informazione. Sui pacchetti delle sigarette c’è scritto che fumare nuoce gravemente sulle sigarette. Ecco, questo dovrebbe essere scritto anche sui pacchetti della carne, che viene venduta in modo così asettico che nessuno riesce a collegare che quei pacchetti contengono animali che hanno perso la vita. Ogni scelta deve essere consapevole. Ad esempio nelle macellerie o sui pacchi di carne bisognerebbe scrivere ‘mangiare carne fa venire il cancro’. E considerate che se i macelli fossero di vetro,. tutti diventerebbero vegetariani. Sono contenta che l’OMS abbia dato una veste ufficiale a quello che la scienza medica sostiene da tempo”.

audio http://www.radiocusanocampus.it/podcast/?dl=5228

Fonte: Radio Cusano Campus