8 dicembre 2016

Sanità, Dott. Iscaro: “La politica tratta la sanità come fosse un bancomat per favorire il privato”

Woman giving birth in hospital with medical team and husband in place

Il Dott. Domenico Iscaro, Presidente Nazionale Anaao Assomed, è intervenuto ai microfoni della trasmissione “Ho scelto Cusano”, condotta da Gianluca Fabi e Livia Ventimiglia Radio Cusano Campus, emittente dell’Università Niccolò Cusano (www.unicusano.it) , per parlare dei tagli alla sanità.

“I provvedimenti che si sono succeduti negli ultimi tempi stanno mettendo in serio pericolo il diritto alla salute e il sistema sanitario nazionale –ha affermato Iscaro-. Nella Legge di stabilità solo 1 miliardo è stato destinato alla Sanità. Così si manda la sanità in crisi e la si costringe a tagliare. Con questa politica del definanziamento si staccano pezzi della sanità pubblica, indirizzando le entrate verso il privato. Con una politica orientata ai tagli lineari, trattando la sanità come fosse un bancomat, si finisce col penalizzare i cittadini italiani che vivono in regioni commissariate e hanno perciò la sanità peggiore. Chi può permetterselo si rivolge al privato, chi non può evita di curarsi. Ce l’abbiamo direttamente con le regioni per quanto riguarda concretamente lo stato della sanità pubblica, ma in questo caso c’è anche un mandante nascosto che è il governo. Nel 2009/2010 si è cominciato con tagli lineari che hanno ridotto la sanità pubblica in questo stato. Da quel momento è cominciata una rincorsa ad abbattere la spesa sanitaria, senza rintracciare i punti più critici su cui si dovrebbe agire”.

Fonte: Radio Cusano Campus