5 dicembre 2016

Calcio – Eccellenza, Città di Ciampino, Peri: “Il pareggio del Lariano ci ha dato la scossa”

Il Città di Ciampino continua a macinare gioco, vittorie e punti. La squadra dei presidenti Cececotto e Fortuna ha strapazzato il Lariano per 7-2, ma la partita non è stata affatto semplice come potrebbe suggerire il risultato finale. Fino a due minuti dall’intervallo, infatti, gli ospiti erano stati capace di tenere il match sull’1-1 (pareggiando l’iniziale vantaggio siglato da Tornatore), poi il guizzo del solito Panella ha impresso la svolta alla gara. E’ su questa linea anche il commento del giovane estremo difensore ciampinese Lorenzo Peri, classe 1996 arrivato in estate dall’Accademia Calcio Roma, club di Promozione. «Non stavamo giocando la nostra miglior partita – dice il numero uno – e il gol dell’1-1 del Lariano è stata la scossa per “svegliarci” e iniziare a fare il gioco che sappiamo. Il gol di Panella è stato decisivo, poi nel secondo tempo è uscito il vero Città di Ciampino e abbiamo vinto in scioltezza». Oltre al gol di Panella e del giovane D’Avino (al primo sigillo in Eccellenza), il tabellino si è completato con la doppietta di Macciocca e il tris di uno scatenato Diego Tornatore che con nove reti realizzate siede da solo sul trono dei cannonieri del girone B. «Diego è un giocatore incredibile, tiene a far gol anche in allenamento: si vede chiaramente che è un giocatore di categoria superiore» dice Peri. Anche per il 19enne estremo difensore, finora, è stata una stagione molto importante. «In campionato ho sempre giocato tranne una partita e sinceramente sono molto contento dello spazio e della fiducia che mi danno lo staff tecnico e la società. Voglio ringraziare tutti i miei compagni per la tranquillità che mi trasmettono: onestamente non pensavo di assorbire in questa maniera il salto di categoria, per ora tutto sta filando liscio e mi auguro che il sottoscritto e la squadra possano continuare così». Nel prossimo turno il Città di Ciampino sarà ospite del Città di Monte San Giovanni Campano. «Una trasferta insidiosa: si giocherà su un campo di terra e sarà la prima volta in stagione – rimarca Peri – La nostra è una squadra con ottima qualità tecnica e questo potrebbe essere un problema, ma andiamo lì per fare il massimo».