4 dicembre 2016

Calcio – Serie A, Mancini: “Grandissima partita”

Seconda vittoria consecutiva per l’Inter, che batte 1-0 la Roma al “Meazza” e torna in vetta alla classifica. La prima domanda per Roberto Mancini riguarda le reazioni di fine match: “Lacrime di gioia? No, non ero commosso (sorride, ndr). Era solo un po’ di fastidio agli occhi, un po’ di stanchezza”.

“Hanno fatto tutti una grande partita – spiega il tecnico nerazzurro -, non abbiamo concesso spazi a giocatori straordinari come quelli della Roma e abbiamo avuto tante occasioni. È stata una bellissima partita, molto intensa. Avremmo solo dovuto sfruttare meglio alcune ripartenze. Migliore difesa del campionato? È importante, per costruire una casa solida si parte dalle fondamenta. Poi, in partite tirate come quella di stasera, ci sta vincere 1-0”.

Quindi, qualche domanda sulle scelte di formazione: “Icardi fuori? È stata una scelta tecnica. Volevamo evitare di dare punti di riferimento in avanti. Le dichiarazioni di Bologna non c’entrano niente, Mauro non ha detto niente di male. Nagatomo e D’Ambrosio? Avevamo bisogno di due giocatori fisici e veloci sulle fasce, in grado di difendere e ripartire. Sono contento perché hanno fatto entrambi una grandissima partita. Poi sono stato costretto a togliere Danilo perché non giocava da tempo e aveva i crampi, ma sono felicissimo per lui. Se lo merita”.

E ancora, sui singoli: “Handanovic decisivo? Ha fatto il suo dovere, così come a Bologna ha fatto quello che deve fare un grandissimo portiere come lui. Medel sottovalutato? Per noi è forte. Può fare tantissimi ruoli, è intelligente e ha anche tecnica. Ljajic? È stato bravissimo, si è sacrificato molto”.

Chiusura con uno sguardo alla classifica: “Siamo contenti, ma è solo l’undicesima giornata. Sarà un campionato lungo e difficile per tutti”.

Alfredo Di Costanzo
About Alfredo Di Costanzo 5930 Articoli
Motus vivendi è il suo motto. Ama tutte le declinazioni delle due ruote ed adora vivere nell'universo dei motori. Da quindici anni ha la fortuna di essere giornalista sportivo, occupandosi di tutto ciò che circonda un motore. E' per il dialogo ed il confronto tra chi, pur avendo la stessa passione, ha idee diverse.