10 dicembre 2016

“Magna”, focus su torrone e caffè con il pasticcere Sabatino Sirica e lo storico Angelo Forgione

Fine settimana ricco di appuntamenti al Complesso monumentale di San Domenico Maggiore a Napoli in occasione di Magna, la Mostra Agroalimentare Napoletana ideata e curata dall’architetto Marco Capasso, prodotta dall’Associazione “Guviden – I semi dell’amore”, realizzata in collaborazione con il Comune di Napoli, che narra la storia e le caratteristiche scientifiche e sociali di una delle cucine più famose al mondo

Sabato 31 ottobre ore 11, 30 spazio alla tradizione “del torrone dei morti a Napoli con la partecipazione del pasticcere Sabatino Sirica e Marina Alaimo. La tradizione di associare al rito della commemorazione dei defunti il cibo ha origini antichissime risalenti ai greci e poi ai romani. Nel tempo non si è mai persa, e ancora oggi è molto sentita nelle diverse regioni italiane dove viene interpretata nelle maniere più diverse. Rappresenta sempre e comunque un momento di socialità forte, come forte è il desiderio di ricordare con sensibilità e rispetto i propri cari. In principio furono le fave il cibo ritenuto idoneo ai riti dedicati ai morti per più motivi. Questa usanza viene ancora perpetuata in alcuni paesi italiani. In altri ci si è evoluti dalle fave con dolcetti e torroni. A Napoli durante la settimana della Commemorazione dei Defunti le vetrine delle pasticcerie si accendono di torroni morbidi di diversi gusti e colori. Sabatino Sirica mostrerà come preparare il torrone dei morti e Marina Alaimo ne racconterà la storia. Segue degustazione del torrone.

Domenica 1 novembre grande protagonista il caffè con lo storico Angelo Forgione, autore del libro Made in Naples – Ecco come Napoli ha civilizzato l’Europa, e Paola Campana, titolare della storica torrefazione Caffè Campana di Torre Annunziata. Il rito del caffè a Napoli è molto sentito e nel tempo ha dato vita a numerosissime torrefazioni, storielle simpatiche, aneddoti, scene memorabili di film e capitoli di letteratura. Ma soprattutto ha generato vita tra la fine dell’Ottocento e la prima metà del Novecento i Caffè storici dove si svolgevano incontri più o meno importanti del mondo della politica, e della cultura della città che è stata una importante capitale europea. I particolari di tutto ciò saranno raccontati da Angelo Forgione. Segue degustazione di caffè e Paola Campana racconterà le diverse varietà e provenienze.

Alfredo Di Costanzo
About Alfredo Di Costanzo 5996 Articoli
Motus vivendi è il suo motto. Ama tutte le declinazioni delle due ruote ed adora vivere nell'universo dei motori. Da quindici anni ha la fortuna di essere giornalista sportivo, occupandosi di tutto ciò che circonda un motore. E' per il dialogo ed il confronto tra chi, pur avendo la stessa passione, ha idee diverse.