11 dicembre 2016

De Angelis è tornato a casa

Il pilota del eam E-motion Iodaracing è stato dimesso dall’Ospedale di Stato di San Marino.

Alex De Angelis, rimasto vittima di un terribile incidente nel corso delle FP4 del GP del Giappone, ha trascorso circa due settimane in terapia intensiva presso l’Ospedale Universitario Dokkyo di Mibu. Successivamente è stato trasferito in Italia con un volo medico e successivamente trasportato presso l’Ospedale di Stato di San Marino dove è rimasto per sole 48 ore.

Le condizioni di Alex De Angelis sono in continuo e costante miglioramento tanto che i medici non escludono il suo ritorno in pista per i test della MotoGP del prossimo febbraio 2016. Fino a quel momento, De Angelis dovrà portare un busto per circa 45 giorni, sottoporsi a continui controlli e seguire la fisioterapia necessaria per tornare in perfetta forma.

”Sono veramente felice di essere tornato a casa. Questo è un segnale molto positivo per me e non vedo l’ora di tornare ad allenarmi. I medici hanno escluso per il momento che io ritorni in moto, ma non fa nulla perché nel periodo invernale comunque non si può provare. Userò questo tempo per rimettermi in forma e per arrivare ai primi test dell’anno prossimo pronto per la stagione. Ancora una volta voglio ringraziare tutto il personale medico che mi ha assistito e si è fatto in quattro per me, sia in Giappone che a San Marino. Un grazie ancora alla Clinica Mobile e a tutti i tifosi e agli amici che mi hanno fatto sentire la loro vicinanza anche quando ero lontano”.

Fonte: MotoGP.com

Alfredo Di Costanzo
About Alfredo Di Costanzo 5996 Articoli
Motus vivendi è il suo motto. Ama tutte le declinazioni delle due ruote ed adora vivere nell'universo dei motori. Da quindici anni ha la fortuna di essere giornalista sportivo, occupandosi di tutto ciò che circonda un motore. E' per il dialogo ed il confronto tra chi, pur avendo la stessa passione, ha idee diverse.