8 dicembre 2016

Il MiBACT alla 18° edizione della Borsa Mediterranea del turismo archeologico di Paestum

Poseidonia / Paestum - Temple of Hera II / c. 460 B.C.E. - Classical period

Dal 29 ottobre al 1 novembre 2015, il Ministero dei beni e delle attività culturali e del Turismo -nell’ambito della propria missione di conservazione, valorizzazione e promozione del patrimonio culturale, volte all’accrescimento della conoscenza – prenderà parte alla XVIII edizione della Borsa Mediterranea del Turismo Archeologico di Paestum con uno stand istituzionale, allestito con effetti scenografici dedicati al Parco archeologico di Paestum, e con l’organizzazione e l’adesione a numerosi convegni.

La manifestazione che vedrà il coinvolgimento degli Istituti Centrali e Periferici del Ministero, gli Enti territoriali e locali, le Università, le Associazioni e Fondazioni italiane e straniere, consentirà al sito archeologico di potenziare la sua dimensione di grandioso bene culturale divenendo anche un luogo di incontro, confronto, formazione e informazione a 360°, offrendo ai visitatori la possibilità di arricchire l’esperienza della visita con informazioni e contributi di approfondimento.

Quattro giorni di full immersion nel mondo internazionale dell’archeologia in cui saranno presentati i nuovi progetti di ricerca, restauro e valorizzazione, e affrontate molteplici tematiche che spaziano dal turismo sostenibile nei grandi poli culturali, allo sviluppo di tecnologie avanzate, in grado di potenziare l’attrattività dei siti e qualificare l’offerta territoriale, consentendo in tal modo l’ampliamento della fruizione turistico-culturale del patrimonio archeologico.

Nella giornata inaugurale del 29 ottobre (Basilica Paleocristiana, ore 11.00–12.00) verranno presentati i nuovi direttori dei musei archeologici a gestione autonoma del sud Italia e i programmi e le attività che intendono intraprendere per trainare in Europa, questi luoghi di particolare interesse: Parco Archeologico e Museo Nazionale di Paestum, Museo Archeologico Nazionale di Napoli, Museo Archeologico Nazionale di Taranto e Museo Archeologico Nazionale di Reggio Calabria.

A seguire, di particolare rilievo è l’appuntamento organizzato dal Segretariato Generale (Sala Museo ore 14.30-18.00), in cui saranno illustrati approccio, finalità e contenuti della programmazione strategica MiBACT, sempre più orientata a garantire un ampio accesso al patrimonio culturale e favorire al contempo la nascita e il consolidamento di occasioni di sviluppo economico e sociale dei territori.

Farà seguito un ricco programma di incontri volti ad approfondire gli aspetti tecnici e metodologici della professione di archeologo. Saranno illustrati i percorsi archeologici e turistici di Villa Adriana (Tivoli) e i percorsi multisensoriali in terra etrusca e presentate le necropoli della Banditaccia a Cerveteri, la via Clodia tra paesaggio e archeologia, la città etrusca di Volsinii e del Santuario Federale della Lega Etrusca a Bolsena in un ideale omaggio al territorio della regione Lazio, ospite d’onore di questa XVIII edizione della Borsa.

Si parlerà inoltre di archeologia preventiva in Campania: lavoro e conoscenza a cura della Soprintendenza Archeologia Campania (Museo ore 18.00 – 19.30).

Per la prima volta, il Consiglio Superiore per i Beni Culturali e Paesaggistici – su iniziativa del Presidente Giuliano Volpe – si riunirà in seduta straordinaria al di fuori della sede ministeriale per l’incontro “Il Patrimonio culturale e lo sviluppo del Mezzogiorno” (Basilica Paleocristiana ore 12.00 – 14.00).

Medesimo tema che verrà ripreso venerdì 30 ottobre (Sala Museo ore 10.00 – 12.00) nell’ambito del convegno “Poli museali e organizzazioni di categoria del Turismo (Confesercenti, Confcommercio, Confindustria) per lo sviluppo delle destinazioni del Sud Italia”, a cura delle Direzioni Generali Musei e Turismo del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo.

Nel pomeriggio del 30 si terranno altri due incontri (Sala Museo).

Alle 16.15 la Soprintendenza Archeologia del Veneto presenterà il workshop dal titolo “Esperienze di valorizzazione dinamica: le aree archeologiche delle Terme Euganee (Padova)” e dalle 17.30 il Polo Museale della Puglia affronterà l’argomento “Emergenza musei – come affrontare le calamità naturali” .

Il 31 ottobre dalle ore 15.30 sarà possibile seguire il tavolo tecnico “Il museo inclusivo. Storia di una rivoluzione culturale” organizzato dalla Direzione generale Musei presso lo Stand MiBACT.

Per il programma completo della Borsa Mediterranea del turismo archeologico consultare il sito http://www.borsaturismoarcheologico.it/programma/.