8 dicembre 2016

Fiumicino – “Ignorance” vincitore assoluto del Festival del Cinema Corto Corrente

 

Successo di pubblico senza precedenti per la serata di premiazione della VII edizione del Festival del Cinema “Corto Corrente”, organizzato dall’Associazione Acis e dal Premio Città di Fiumicino “Contro tutte le mafie”, tenutasi lo scorso sabato, in una gremita sala conferenze a Villa Guglielmi.

Vincitore assoluto della VII edizione del Festival “Corto Corrente” è stato il corto “Ignorance” di Andrea Lorenzini, giovane milanese d’adozione e siciliano di nascita, il quale attraverso il suo prodotto ha saputo, con originalità, ridicolizzare il mito delle cose di mafia dimostrando quanto l’ignoranza radicata in una paese sia più forte di qualsiasi organizzazione criminale.

Il concorso “Corto Corrente” ha omaggiato poi di un premio simbolico, copia del famoso Oscar e di una pergamena indicante la motivazione altri nove cortometraggi, che sono stati: Premio Miglior Fotografia andato ai corti “The Fish and I” del regista iraniano Babak Habibifar e ad “Illinois” di Luca Rodolico di Catania con un lavoro dedicato al desiderio di fuga di un giovane parlamentare  con alcune immagini girate al mare di Fiumicino; Premio Miglior Soggetto a “Chi fa Otello?” di David Fratini da Terni per aver rappresentato con originalità le problematiche di integrazione e razzismo attraverso la classicità dei drammi shakespeariani; Premio Miglior Montaggio al corto “Aria”, del regista tarantino Antonio Cofano, dedicato ai giovani meridionali divisi tra l’amore per la propria terra e la necessità di abbandonarla in cerca di fortuna; il Premio Miglior Sceneggiatura è andato alle opere “Gaiwan” di Elia Moutamid da Brescia per la sua sarcastica opera dedicata ai pregiudizi ed alle differenze culturali ed al corto “Waiting for Fabrizio” di Monica Vallero, italiana che vive a Los Angeles, la quale nel video racconta una storia d’amore che sovrasta qualsiasi differenza di pelle, sociale o culturale; Premio Miglior Regia a “Un quarto alle otto” di Gianluca Zonta da Bologna premiato per la sua opera comica rappresentante un momento di romanticismo e tradimento; il Premio Giuria Popolare, deciso dal pubblico partecipante alle precedenti cinque serate di proiezione, è stato assegnato all’opera del palermitano Salvatore Taibbi “Respect inside of us” premiato per la sua storia di legalità, rappresentata in chiave originale ed ironica.

Il Premio Legalità assegnato dall’Associazione e dal Premio Città di Fiumicino “Contro tutte le mafie” all’opera che meglio ha saputo interpretare il messaggio di lotta alla criminalità e difesa della legalità, quest’anno è andato al corto animato del regista Claudio Verga e gli alunni della classe Va dell’I.C. “Rapisardi – Garibaldi” di Palermo per la loro storia dedicata alla vita del giudice Giovanni Falcone.

Presente per l’Amministrazione Comunale il Presidente del Consiglio Comunale Michela Califano ed il Delegato alla Scuola del Comune di Fiumicino Francesco Commodo.

L’organizzazione del Festival, soddisfatta per i positivi risultati raggiunti e gli apprezzamenti ricevuti da numerosi registi e produttori internazionali, ha dato l’appuntamento al prossimo anno, con l’augurio di successi sempre maggiori.

 

 

About Emanuele Bompadre 8279 Articoli
Emanuele è un blogger appassionato di web, cucina e tutto quello che riguarda la tecnologia. Motociclista per passione dalle sportive alle custom passando per l'enduro, l'importante è che ci siano due ruote. Possessore di una Buell XB12S è un profondo estimatore del marchio americano.