8 dicembre 2016

Roma – Atac.sosta: le strisce blu si pagano anche con Phonzie

Atac.sosta chiude l’accordo con Phonzie, il nono operatore che i clienti Atac potranno utilizzare per il pagamento elettronico della sosta su strisce blu e nei parcheggi di scambio non automatizzati gestiti da Atac. L’App Phonzie consente il pagamento delle tariffe della sosta da smartphone e tablet con tecnologia IOS, Android e Windows Phone.

Come funziona Phonzie. Dopo aver scaricato l’App sul proprio dispositivo, basta iscriversi, ricaricare il borsellino e opzionare il servizio “parcheggi blu”. Poi è necessario selezionare la targa dell’auto tra quelle memorizzate, individuare la zona tariffaria della sosta, utilizzando anche il sistema di geolocalizzazione del proprio device, e avviare la sosta, prolungarla o interromperla in base alle proprie esigenze.

Phonzie consente il pagamento immediato, senza costi aggiuntivi all’importo dovuto, e addebita all’utente i soli minuti effettivi di sosta, con un notevole risparmio di tempo e denaro. Il pagamento è possibile con carte di credito e ricaricabili dei circuiti Visa, MasterCard, Maestro e PayPal.

I tratti distintivi di Phonzie

Ricarica anche con PayPal: Phonzie è l’unica App che, senza alcun costo di abbonamento o sovrapprezzo sulla sosta, offre anche la possibilità di ricaricare il borsellino con PayPal.

Recupero dell’ IVA per le aziende clienti di Phonzie. Le aziende che si affiliano a Phonzie per offrire il servizio ai loro dipendenti potranno scaricare l’IVA relativa al costo delle soste fatte dai propri lavoratori .

Passaparola per parcheggiare gratis. I clienti che invitano altri utenti all’utilizzo di Phonzie riceveranno un credito omaggio per sé e per l’amico invitato.

Affiliazione. Collega al tuo borsellino chiunque vuoi, i tuoi dipendenti in azienda, i tuoi cari o i tuoi amici; un unico metodo di pagamento per avere sotto controllo tutte le spese sosta.

About Emanuele Bompadre 8279 Articoli
Emanuele è un blogger appassionato di web, cucina e tutto quello che riguarda la tecnologia. Motociclista per passione dalle sportive alle custom passando per l'enduro, l'importante è che ci siano due ruote. Possessore di una Buell XB12S è un profondo estimatore del marchio americano.