8 dicembre 2016

Calcio – Lega Pro, poker della capolista Spal alla Lupa Roma

 

Quarta sconfitta consecutiva per la Lupa Roma di mister Cucciari che in casa della capolista del girone B Spal si arrende 4-1 e resta così ferma ad un solo punto in classifica. La Lupa Roma si presenta allo stadio “Paolo Mazza” di Ferrara con un 3-5-2 che prevede gli innesti dal 1’ dei due nuovi acquisti Fabbro in difesa e Cristiano a centrocampo. La Spal risponde in modo speculare con un 3-5-2 che prevede il tandem d’attacco Zigoni-Finotto.

Al 3’ prima buona occasione per la Lupa Roma con Tulli che, servito da Quadri in area di rigore, non riesce a dare potenza al suo colpo di testa. La reazione della Spal dopo i primi 10 minuti arriva direttamente all’11’ con Finotto che, dopo essersi liberato bene di due avversari al limite dell’area, calcia di destro e, complice una deviazione determinante, porta il vantaggio la Spal.

La Lupa Roma non si disunisce ma al 29’ è ancora la Spal a rendersi pericolosissima con una punizione di Di Quinzio che trova il colpo di testa ravvicinato di Ceccaroni su cui si fa trovare pronto Mangiapelo che respinge. Un minuto più tardi sugli sviluppi di un corner ancora padroni di casa vicini al raddoppio con una conclusione in acrobazia di Cottafava che sorvola di poco la traversa.

Al 35’ il raddoppio dei padroni di casa con un calcio di punizione di Di Quinzio che, dal limite dell’area di rigore, beffa Mangiapelo che, sul proprio palo, si fa battere per la rete del 2-0 della Spal. Cucciari effettua il primo cambio al 39’ con l’ingresso di Cane in luogo di Silvagni. La Spal prende il sopravvento e sfiora il tris al 42’ con una duplice occasione prima con Lazzari (che colpisce il palo interno) e poi con Finotto che sfiora il legno alla sinistra di Mangiapelo.

Al 45’ la Spal va vicinissima ancora una volta alla terza rete sempre con Finotto che, a tu per tu con Mangiapelo, si fa ipnotizzare dall’estremo difensore della Lupa Roma che salva la porta ospite con un vero e proprio miracolo d’istinto. Si va al riposo con la Spal in vantaggio per 2 reti a zero. Nel secondo tempo la Lupa Roma cerca di rendersi subito pericolosa al 3’ con Alberto Quadri che, da buona posizione, colpisce però la barriera con il destro su calcio di punizione.

All’11’ la Spal trova la terza rete: Ceccaroni si libera bene sulla fascia sinistra, lascia partire un bel tiro che trova la respinta corta e centrale di Mangiapelo su cui si avventa Zigoni che si gira in un fazzoletto e realizza da pochi metri la rete del 3-0. Al 16’ ancora Spal in avanti con Finotto che, da pochi passi, calcia debolmente favorendo la presa a terra di Mangiapelo.

Al 19’ la Lupa Roma accorcia le distanze con la rete del neo acquisto Andrea Cristiano che, servito da un calcio di punizione battuto tagliato in area da Quadri, realizza il tap-in che vale l’1-3. Cucciari cambia ancora provando il tutto per tutto: fuori Cristiano e dentro Tajarol. Al 33’ è Di Michele ad avere in spaccata l’occasione per riaprire il match ma la sua conclusione è debole.

Al 38’ clamorosa occasione per la Lupa Roma: Neri fa partire un ottimo contropiede allargando sulla destra per Cane, cross a trovare Tajarol a centro area che, di testa, mette di poco a lato da ottima posizione. La Lupa Roma non demorde e al 40’ ha un’altra buona opportunità con Di Michele che, servito da Cane, mette di un soffio a lato. Sfano’ resta a terra infortunato e la Lupa Roma resta in 10 uomini avendo già effettuato le 3 sostituzioni: ne approfitta la Spal che realizza anche il quarto gol con il neo entrato Ferri che batte Mangiapelo per la rete del 4-1.

Termina così il match del “Paolo Mazza” di Ferrara con il settimo ko nelle prime 8 giornate di campionato in casa Lupa Roma e la Spal che resta imbattuta e sale così a 20 punti in classifica (frutto di 6 vittorie e 2 pareggi).

IL TABELLINO

SPAL – LUPA ROMA    4-1

SPAL (3-5-2): Branduani, Gasparetto (c), Ceccaroni, Cottafava, Castagnetti, Mora, Lazzari (46’st Posocco), De Vitis (40’st Capezzani), Zigoni, Di Quinzio, Finotto (37’st Ferri). All.: Semplici. A disp.: Contini, Beghetto, Bellemo, Cellini, Giani, Silvestri, Spighi.

LUPA ROMA (3-5-2): Mangiapelo, Silvagni (39’pt Cane), Sfano’, Quadri, Pasqualoni, Fabbro, Celli, Cerrai, Tulli (13’st Neri), Cristiano (29’st Tajarol), Di Michele (c). All.: Cucciari. A disp.: Di Mario, Losi, Santarelli, Faccini, Bezziccheri, D’Agostino.

ARBITRO: sig. Miele di Torino.

ASSISTENTI: sigg. Grieco di Macerata e Vitalone di Jesi.

MARCATORI: 11’pt Finotto (S), 35’pt Di Quinzio (S), 11’st Zigoni (S), 19’st Cristiano (L), 45’st Ferri (S).

NOTE – AMMONITI: Pasqualoni, Quadri, Neri (L), Cottafava (S). CALCI D’ANGOLO: 4-2 per la Spal. RECUPERO: 0’pt, 4’st.

Fonte fotografica: D’Epifanio/Lupa Roma FC

Valerio D’Epifanio