8 dicembre 2016

Calcio – Giovanissimi regionai, Racing Club, Pagliuca: “Esordio ok, possiamo fare un buon campionato”

I Giovanissimi regionali fascia B del Racing Club hanno cominciato col piede giusto. La squadra del neo tecnico Luis Pagliuca ha piegato in casa per 2-1 l’Accademia Frosinone, formazione estremamente insidiosa. «Decisamente un buon avversario – spiega l’allenatore del Racing – anche se giocano con una squadra sotto età, ma molto dotata tecnicamente e sicuramente tra le protagoniste del girone. Noi abbiamo cercato di far valere il nostro maggior spessore fisico impostando la squadra con un modulo 4-2-3-1 e alla fine abbiamo vinto con merito il match. Nel primo tempo, infatti, il Racing ha sciupato almeno tre o quattro palle gol incredibili e invece, dopo essere andati in vantaggio grazie al sigillo di Pennacchia, abbiamo subito il beffardo gol del pareggio, sugli sviluppi di un calcio di punizione prima dell’intervallo. Nella ripresa, però, abbiamo ripreso in mano il pallino del gioco e a dieci minuti dal termine abbiamo siglato il nuovo e definitivo vantaggio con Ruggeri. Il dispiacere maggiore, come tecnico, è il non aver potuto far giocare tutti gli effettivi a mia disposizione, ma purtroppo l’andamento della partita non me l’ha permesso». Nel prossimo turno il Racing sarà di scena sul campo del Sezze. «Sappiamo poco dell’avversario, se non che ha perso 3-1 la prima di campionato e che in casa gioca su un campo di terra che può mettere in difficoltà una squadra come la nostra, abituata al sintetico. L’intenzione, comunque, è di andare a impostare il nostro gioco e cercare di fare il bottino pieno». Ambizioso anche l’obiettivo stagionale. «Ho un organico ampio formato da ben 27 elementi e sicuramente questa squadra può fare bene anche se bisognerà capire pure lo spessore degli avversari» dice Pagliuca che arriva da una società importante come il Latina. «In estate è capitata l’occasione di venire al Racing e non potevo lasciarmela scappare: questo è un club ambizioso dove si può lavorare benissimo e sono molto felice che la società mi abbia affidato un gruppo importante come quello dei Giovanissimi regionali B».