10 dicembre 2016

Augello, NCD: “Non andrei mai nel PD. Con il Job Act Renzi ha realizzato quello che voleva fare Berlsuconi”

Andrea Augello (NCD) è intervenuto ai microfoni della trasmissione “Ho scelto Cusano”, condotta da Gianluca Fabi e Livia Ventimiglia, su Radio Cusano Campus, emittente dell’Università Niccolò Cusano (www.unicusano.it).

“Non mi sorprendono le dichiarazioni di Cicchitto sul fatto di far confluire Ncd nel Pd –ha dichiarato Augello-. E’ un dibattito interno al nostro partito che si era già palesato in estate. Ncd ha concluso la sua stagione di partner di un governo d’emergenza. Da questo momento in poi il Ncd deve decidere cosa fare, Cicchitto vorrebbe confluire nel Pd mentre io sono per salutare tutti e fare altre scelte. E’ già strano che un partito che si chiama nuovo centrodestra confluisca in un partito di centrosinistra. Viviamo in una stagione di transizione quindi è evidente che un uomo come Cicchitto che viene dal partito socialista può confondere Renzi con Blair e riconciliarsi con la sua giovinezza. Proprio perché c’è stato un governo di unità nazionale, ha espresso scelte vicine al centrodestra. Per me non è negoziabile il fatto che non ci si possa alleare organicamente col Pd. Si vede anche dalla legge sulle unioni civili. Se nessuno smentisce Cicchitto, mi sembra chiaro che siamo arrivati al punto che ognuno deve fare le sue scelte. Io non avrei detto che Renzi ha ucciso i comunisti, mi sembra abbastanza ridicola come dichiarazione. Per alcune cose è vero che Renzi ha fatto quello che Berlusconi non è riuscito a realizzare (come il Jobs Act), per altre invece no”.

Fonte: Radio Cusano Campus