MotoGP – Australia, qualifiche Aprilia

Alvaro Bautista ha concluso le qualifiche a Phillip Island realizzando, con la sua Aprilia RS-GP, l’ottavo tempo nella Q1 (in 1’30,147, a mezzo secondo dal primo) che gli vale il 18° piazzamento totale e quindi la sesta fila nella partenza di domani nel GP di Australia. Anche nel turno decisivo per la definizione dello schieramento lo spagnolo si è confermato, come accaduto per tutto il weekend, più veloce di Bradl, suo compagno nell’Aprilia Racing Team Gresini. Già negli ultimi due turni di libere, dedicati alla ricerca del miglior passo gara, Alvaro ha messo in luce progressi rispetto alle sessioni del venerdì. Più in salita la strada per Bradl che, pur migliorandosi, ha faticato a stare vicino al compagno di squadra e ha chiuso la qualifica con l’undicesimo crono (1’30,634) che lo pone in 21° posizione e settima fila nella partenza di domani.




ROMANO ALBESIANO (Responsabile Aprilia Racing)

“La squadra ha lavorato soprattutto per migliorare il grip, provando diverse geometrie e assetti di ciclistica. Bautista si è trovato meglio anche se dobbiamo ancora lavorare sul suo passo gara. Con Stefan invece abbiamo avuto sin dall’inizio maggiori difficoltà, oltre il previsto direi. Ma anche per lui ci sono ancora un po’ di cose da provare per cercare di migliorare in vista della gara”.

FAUSTO GRESINI (Team Manager)

“Oggi Bautista si è difeso bene, portando a termine una buona qualifica: se domani riuscirà a fare una buona partenza ha le potenzialità per stare con il gruppetto di piloti che lo precedono. Alvaro è ancora un po’ in difficoltà soprattutto nell’ultimo settore della pista, perciò domattina nel warm up lavoreremo soprattutto per provare a essere più efficaci nelle ultime due curve. Stefan sta faticando di più sin dall’inizio del weekend: cercheremo perciò di aiutarlo in vista della gara anche confrontando i suoi dati con quelli di Alvaro e provando altre regolazioni nel warm up”.

ALVARO BAUTISTA

“Direi che è stata una buona qualifica che abbiamo chiuso a mezzo secondo dal tempo che ci avrebbe portato alla Q2, non male. Semmai è sul passo gara che abbiamo ancora qualcosa che mi piacerebbe migliorare. Oggi in Fp3 e Fp4 abbiamo girato molto con gomme usate. Fino ai venti giri riesco a tenere un passo abbastanza costante, poi c’è un calo ulteriore, avverto dello spinning e quindi faccio un po’ fatica. Domani sfrutteremo il warm up proprio per migliorare sul passo. Poi in gara sarà importante partire bene e spingere forte nei primi giri per rimanere col gruppo davanti”.

STEFAN BRADL

“Finora il weekend è stato più difficile del previsto: anche oggi abbiamo effettuato varie modifiche sulla moto alla ricerca di un maggior feeling con la gomma posteriore, in realtà senza ottenere grandi progressi. Non ci resta che continuare ad analizzare ancora più in profondità i dati per trovare una soluzione che mi consenta di essere più competitivo domani in gara”.

Alfredo Di Costanzo
Informazioni su Alfredo Di Costanzo 8622 Articoli
Motus vivendi è il suo motto. Ama tutte le declinazioni delle due ruote ed adora vivere nell'universo dei motori. Da quindici anni ha la fortuna di essere giornalista sportivo, occupandosi di tutto ciò che circonda un motore. E' per il dialogo ed il confronto tra chi, pur avendo la stessa passione, ha idee diverse.