11 dicembre 2016

Roma – Via dei Fori pedonale, Legambiente: “Restituiamo l’area archeologica ai romani e al mondo intero”

Via dei Fori Pedonale: “Se l’intenzione di Marino fosse confermata dalla delibera preannunciata, la sosterremo con forza. A più di due anni dall’inizio della pedonalizzazione e avendo visto che il traffico intorno è diminuito e migliorata la situazione, liberiamo il Colosseo e il cuore di Roma dalle auto, restituendo l’area archeologica ai romani e al mondo intero”

Il Sindaco Marino, come ultimo atto avrebbe scelto quello di rendere concreta e definitiva la pedonalizzazione di Via dei Fori, liberandola anche da bus e taxi tra Piazza Venezia e Colosseo. Dopo l’avvio della pedonalizzazione del 3 agosto 2013, limitata ad un tratto solo, si era arrivati all’approvazione in Aula Giulio Cesare della delibera di iniziativa popolare di Legambiente con cui i romani chiedevano di togliere le auto da via dei Fori e dal Colosseo il 24 giugno 2014. Grazie a tale delibera si era poi passati ad attivare la pedonalizzazione completa anche di sabato, oltre che di domenica, e da quel momento pochi passi avanti erano stati fatti. Ora il progetto sembra essere arrivato ad un traguardo reale e per gli attivisti del cigno verde va concluso, eliminando tutte le auto e dando percorsi preferenziali alternativi al trasporto pubblico, avendo constatato in questi due anni che il traffico nell’intero quadrante è diminuito migliorando la situazione e considerando che il tempo trascorso deve aver permesso di studiare i flussi e trovare soluzioni congrue alla viabilità.

“Se l’intenzione del Sindaco Marino fosse confermata da una delibera di pedonalizzazione completa di Via dei Fori, la sosterremo con forza, – dichiara Roberto Scacchi presidente di Legambiente Lazio – plaudendo ad un grande atto che renderebbe migliore Roma. La nostra associazione si batte da sempre per questo risultato e ora che vediamo all’orizzonte una concretizzazione ormai quasi insperata almeno in questa fase, la spingeremo con determinazione. I disastri di traffico preannunciati da alcuni non ci sono stati e il tempo passato ha permesso di studiare i flussi di traffico per l’attivazione di una viabilità alternativa, ora tutti possono riconoscere la bontà del provvedimento perché Via dei Fori è una delle immagini con cui la capitale si mostra al mondo intero e senza colonne di automobili lo farebbe nella sua immensa bellezza. Non bisogna poi fermarsi andando avanti, liberiamo il Colosseo dalle auto, perché l’anfiteatro Flavio non ha un lato B e vanno chiuse al traffico e pedonalizzate completamente le strade che lo circondano, da via di San Gregorio fino all’Appia Antica, creando così il più grande parco archeologico del mondo, restituendo il cuore di Roma ai romani e al mondo intero”.

About Emanuele Bompadre 8294 Articoli
Emanuele è un blogger appassionato di web, cucina e tutto quello che riguarda la tecnologia. Motociclista per passione dalle sportive alle custom passando per l'enduro, l'importante è che ci siano due ruote. Possessore di una Buell XB12S è un profondo estimatore del marchio americano.