4 dicembre 2016

Calcio – Promozione, Real Colosseum, Babbucci, che rientro: “Contento per la doppietta”

Il Real Colosseum riesce a cogliere il primo successo esterno stagionale battendo con un rocambolesco 3-2 la Garbatella. Un successo deciso dal calcio di rigore di capitan Giacchè a poco più di dieci minuti dal termine, ma un altro grande protagonista dell’incontro per i gialloneri del presidente Sergio Maoloni è stato indubbiamente l’attaccante classe 1990 Giacomo Babbucci, autore di una splendida doppietta. «Sono contento per i miei gol, ma ancor di più per la vittoria della squadra – dice la punta ex Torrenova – E’ vero che abbiamo avuto qualche difficoltà e che purtroppo, come ci è già capitato in altre occasioni, ci siamo addormentati quando avevamo la partita in mano nella ripresa, subendo due reti nel giro di cinque minuti. Ma poi la squadra ha dimostrato una volta di più la sua forza andando comunque a prendersi l’intera posta in palio nonostante mancassero elementi del calibro di Parini, Pennazzi, Pangrazi e Matozzo». Insomma un Real Colosseum decimato che ha comunque confermato il suo buon avvio di stagione e che ora può contare anche su un Babbucci ritrovato. «La gara di domenica è stata quasi una liberazione per me. A inizio 2015, con la maglia del Torrenova, mi sono fratturato la clavicola, mentre prima dell’inizio di campionato ho avuto una lesione muscolare che mi ha creato qualche problema. Contro la Garbatella ho giocato 70’ e come esordio devo dire che non mi posso lamentare – sorride Babbucci – Ora lavorerò ancor di più per raggiungere il top della condizione al più presto». Avendo scelto una squadra come il Real Colosseum, Babbucci sapeva benissimo di non poter avere il posto da titolare garantito. «La concorrenza, spesso, è una cosa positiva perché genera i giusti stimoli e ti fa dare sempre il massimo. Magari per l’allenatore che si trova a dover fare le scelte è un po’ meno divertente» scherza Babbucci che è già proiettato alla gara di Coppa Italia di domani sul campo del Tarquinia. «Partiamo dal vantaggio di 4-2 della gara d’andata: la società tiene molto anche a questa competizione e lo fa a ragion veduta vista la qualità dell’organico che ha costruito».