10 dicembre 2016

Calcio – Serie D, rocambolesco 3 a 2 per il SEF Torres contro l’Ostiamare

Un rocambolesco 3 a 2 premia alla fine la Torres in uno dei due anticipi della 7^ giornata di andata de l Girone G di Serie D e costringe l’ Ostiamare di mister Chiappara alla sconfitta dopo ben 4 vittorie consecutive, ko rimediato anche questa volta in terra sarda dopo quello di Arzachena. Botta e risposta nel primo tempo firmato Scotto-Piro (con prodezza del funambolico numero sette lidense, raccontata live nel nostro streaming, e che rivivremo a breve testualmente e prossimamente nelle immagini dei colleghi sardi, ndr) poi spazio ad una ripresa scoppiettante nella quale sono stati due i momenti decisivi, quello d’inizio ripresa, traumatico per un’addormentata Ostiamare e decisivo per la squadra di Ferazzoli, capace di allungare sul 3 a 1 con Cafiero e Casini e quello del 18′ quando sul 3 a 2 la spinta biancoviola, l’inerzia lidense, viene frenata dal rosso estratto a Cicino, tra l’incredulità dei compagni e della panchina. L’ Ostia, comunque, ci prova fino alla fine, ma a finire sul podio dei migliori è il portiere sardo Fadda, che riscatta alla grande l’ingenuità commessa in occasione del gol pazzesco di Piro.
Passiamo, dunque, a raccontarvi questo incredibile 3 a 2 dal quinto minuto. Piro conduce una bella iniziativa sulla destra, poi centra in area dove Fraschetti viene anticipato di pochissimo dai difensori sardi. Passano tre minuti e al primo tiro in porta la Torres passa in vantaggio.
Scotto, scontata la squalifica, dimostra di avere una grande voglia e, recuperata una palla sulla trequarti, fa pochi passi e poi sfodera un destro pazzesco da oltre 20 metri. La palla finisce in fondo al sacco, con un incolpevole Barrago che si tuffa ma non ci arriva.
La risposta dell’ Ostiamare non si fa attendere. Passano pochi minuti e l’undici lidense pareggia i conti. Invenzione di Piro che, appena superato il centrocampo, sorprende Fadda fuori dai pali e lo trafigge con un destro fantastico. 1 a 1 e palla al centro.
Demartis impegna Barrago in angolo, poi nel finale una notizia che sembrava fantastica per l’ Ostiamare. Lisai, già ammonito, si fa ingenuamente “cacciare” dal direttore di gara per un’altra scorrettezza. Rosso al numero 10 e Torres in dieci. Squadre al riposo in parità, nel risultato, ma con i biancoviola pronti a sferrare l’attacco nella ripresa da giocare in superiorità numerica.
Invece l’inizio di ripresa sorprende, in negativo, perchè la Torres è quella che sembra in 11 uomini, e in 5 minuti (al 2′ e al 5′) allunga sul 3 a 1, sfruttando due azioni da palla inattiva (un corner e una rimessa laterale), di fronte ad un’Ostiamare entrata in campo nella ripresa un pò addormentata. Dapprima svetta di testa in area Cafiero e fa 2 a 1, poi è Casini ad avventarsi sulla palla vagante, recapitata in area, e a fare 3 a 1.
Intanto, spazio a Cicino nell’ Ostiamare e proprio l’ex Arzachena diventa protagonista. Azione lidense, rigore procurato e trasformato dall’attaccante per il 3 a 2 che riaccende la sfida e le speranze di pareggio dell’ Ostiamare. La rete galvanizza l’ Ostia ma quattro minuti dopo il gol lo stesso Cicino viene espulso dal direttore di gara su segnalazione del secondo assistente, Scacchi di Arezzo. Difficile dire cosa sia accaduto in area nell’azione precedentemente stoppata dall’arbitro Capezzi per “fallo di confusione” ma da lal nostra visuale non si sono ravvisati proprio gli estremi del provvedimento.
Ora la parità è negli uomini in campo, ma è la Torres a essere avanti nel punteggio. Nonostante tutto questo i ragazzi di Chiappara ci provano fino alla fine e Fadda, sorpreso nel gol fantastico di Piro, si riscatta murando tutti i tentativi lidensi di trovare il 3 a 3.
Dapprima ci prova Piro, con un gran sinistro, deviato in angolo dal portiere sardo, poi è Piroli a incornare di testa in area, palla smanacciata sulla traversa e fuori. La palla non vuole entrare e i 4 minuti di recupero non servono a tagliare il traguardo del 3 a 3. Vince la Torres, Ostiamare che cade al Vanni Sanna ma che domenica incrocerà un’altra sarda, all’ Anco Marzio, il Castiadas, per cercare di tornare subito a brindare. Vi aspettiamo per tifare i nostri ragazzi!

SEF TORRES – OSTIAMARE 3-2
TORRES: Fadda, Cafiero, Raucci, Bottone (1’ st Masala), Biondi, Gagliardini (17’ st Girardi), Demartis, Casini, Scotto, Lisai, Musto (1’ st Rasak). A disp.: Iali, Della Guardia, Bisogno, Gueli, Damiano, Chelo. All.: Pino Ferazzoli.
OSTIAMARE: Barrago, Cesaretti, Succi, Mastrantonio, Ramacci (37’st De Nicolò), Piroli, Piro, D’Astolfo (14’st Vano), Ferrari, Fraschetti (4’st Cicino), Maestrelli. A disp.: Quattrotto, Macellari, Angeletti, Catese, Kikabidze. All.: Roberto Chiappara.
ARBITRO: Gianmarco Capezzi di Valdarno. ASSISTENTI: Prencipe di Milano, Scacchi di Arezzo.
MARCATORI: 9’pt Scotto (T), 17’pt Piro (OM), 2’st Cafiero, 5’st Casini (T),15’st Cicino (rig., OM).
ESPULSI: 43’pt Lisai (T) per doppia ammonizione, 18′ st Cicino (OM) per rosso diretto per condotta scorretta.

Riccardo Troiani