10 dicembre 2016

MotoGP – Dovizioso quinto a Motegi. Iannone costretto al ritiro

Andrea Dovizioso ha chiuso al quinto posto il GP del Giappone, che si è disputato oggi sul circuito Twin Ring Motegi. Il suo compagno di squadra Andrea Iannone è stato invece costretto al ritiro a causa di un problema tecnico alla sua GP15.

Questa mattina sul tracciato giapponese è iniziata a cadere una pioggia battente, con nuvole basse, che ha costretto la direzione gara a ritardare il warm-up di tutte le categorie.

La gara della MotoGP è comunque partita in orario e si è svolta anch’essa in condizioni di bagnato, anche se poi la pioggia ha smesso di cadere senza però che l’asfalto riuscisse ad asciugarsi completamente.

In partenza Dovizioso, che scattava dalla seconda fila grazie al quarto tempo fatto segnare ieri in qualifica, è riuscito subito a risalire al terzo posto ed ha poi mantenuto la posizione fino al decimo giro. Nel corso dell’undicesima tornata il pilota di Forlimpopoli è stato superato da Pedrosa, che poi avrebbe vinto la gara, e nei giri successivi ha dovuto rallentare il suo passo a causa del degrado progressivo degli pneumatici rain. A quattro giri dalla fine Andrea non ha potuto difendersi dall’attacco di Marquez e quindi ha concluso il GP del Giappone al quinto posto.

Decisamente sfortunata la gara di Andrea Iannone, che partiva anche lui dalla seconda fila con il quinto tempo. Dopo una buona partenza il pilota di Vasto, transitato sul traguardo in quinta posizione alla fine del primo giro, perdeva diverse posizioni nelle tornate successive fino a doversi fermare lungo il tracciato nel corso dell’undicesimo passaggio a causa di un guasto al propulsore della sua Desmosedici GP15. Quello di oggi è il primo ritiro della stagione 2015 per il pilota abruzzese.

In classifica generale Iannone rimane in quarta posizione, mentre Dovizioso scende al settimo posto, dietro a Pedrosa e Smith.

Andrea Dovizioso (Ducati Team #04) – 5°

“Oggi non eravamo messi male come passo, ma dopo qualche giro la gomma anteriore si è deteriorata, e non sono più riuscito a frenare con efficacia. E’ stata una situazione un po’ strana, perché il consumo delle gomme sicuramente l’hanno avuto tutti ma nel mio caso, già all’inizio e con la pista ancora bagnata, si chiudeva continuamente l’anteriore e non potevo forzare. E’ stato davvero un peccato perché avevamo un buon passo di gara e credo che ci saremmo potuti giocare il podio. Abbiamo comunque portato a casa un quinto posto in condizioni difficili perché non è stato facile riuscire ad arrivare fino a fine gara. Peccato perché il nostro potenziale oggi era decisamente più alto.”

Andrea Iannone (Ducati Team #29) – ritirato

“Non è stata una gara semplice perché già in partenza il motore della mia GP15 non aveva la spinta giusta. Avevo percepito che potesse esserci un problema, ma speravo che non fosse così. Quando però ho visto che tutti i miei avversari riuscivano a superarmi con facilità in uscita di curva e sul rettilineo ho capito che le prestazioni della mia moto non erano al solito livello. Ho cercato comunque di fare il massimo, e mi stavo difendendo con tutte le mie forze ma purtroppo non sono riuscito lo stesso ad arrivare al traguardo.”

Luigi Dall’Igna (Direttore Generale di Ducati Corse)

“Sicuramente ci aspettavamo di più dalla gara di oggi. Sia Dovizioso che Iannone avevano infatti dimostrato di avere un buon passo durante tutto il weekend, ma le condizioni meteo hanno decisamente complicato la situazione. Dovizioso ha disputato comunque una buona gara, guidando molto bene nei primi giri prima di accusare un degrado agli pneumatici che lo ha costretto a rallentare il passo. La gara di Iannone invece è stata purtroppo compromessa da un problema al motore della sua GP15, su cui adesso dovremo far chiarezza.”

Alfredo Di Costanzo
About Alfredo Di Costanzo 5996 Articoli
Motus vivendi è il suo motto. Ama tutte le declinazioni delle due ruote ed adora vivere nell'universo dei motori. Da quindici anni ha la fortuna di essere giornalista sportivo, occupandosi di tutto ciò che circonda un motore. E' per il dialogo ed il confronto tra chi, pur avendo la stessa passione, ha idee diverse.