10 dicembre 2016

Motomondiale – Moto3, cavalcata trionfale di Antonelli sul circuito di Motegi

Il 19enne di Cattolica vince la gara-sprint della Moto3™. La Honda conquista il titolo Costruttori.

Cavalcata trionfale di Niccolò Antonelli (Ongetta-Rivacold) nel Motul Grand Prix of Japan 2015. Nei 13 giri previsti in virtù del ritardo causato dalle cattive condizioni meteo, sul Twin Ring di Motegi in il 19enne di Cattolica conquista la seconda vittoria della sua carriera, grazie alla quale sale sul podio per la quarta occasione negli ultimi 5 round.

Una gara perfetta quella di Antonelli: sempre in testa dal primo all’ultimo giro, il centauro italiano ha spinto fortissimo nelle fasi iniziali amministrando poi il vantaggio dal recupero di Miguel Oliveira (Red Bull KTM Ajo). Terzo gradino del podio per il rookie Jorge Navarro (Estrella Galicia 0,0) che ha approfittato della scivolata di Isaac Viñales (RBA Racing).

Lo spagnolo ha chiudso in quarta posizione davanti a Khairuddin (Drive M7 SIC) e alla coppia dei rivali per il titolo: Danny Kent (Leopard Racing), dopo un inizio da dimenticare, si è reso autore di un’importante rimonta che gli ha consentito, proprio nell’ultima tornata, a passare Enea Bastianini (Gresini Racing Moto3).

Karel Hanika (Red Bull KTM Ajo), John Mc Phee (SAXOPRINT RTG) e Efren Vazquez (Leopard Racing) hanno chiuso nella Top 10 dalla quale rimane esclusa la Mahindra di Jorge Martin, che aveva invece dominato nel Warm Up. Scivolate per Livio Loi e Hiroki Ono quando occupavano le prime posizioni.

Gara da dimenticare per il poleman Romano Fenati (Sky Racing VR46): dopo una difficile partenza che l’aveva relegato in decima posizione alla fine del primo giro, alla terza tornata l’ascolano ha perso l’anteriore alla Curva 3, vedendosi costretto a riaccodarsi in fondo al gruppo. Chiude penultimo davanti Ana Carrasco.
Fonte: MotoGP.com

Alfredo Di Costanzo
About Alfredo Di Costanzo 5994 Articoli
Motus vivendi è il suo motto. Ama tutte le declinazioni delle due ruote ed adora vivere nell'universo dei motori. Da quindici anni ha la fortuna di essere giornalista sportivo, occupandosi di tutto ciò che circonda un motore. E' per il dialogo ed il confronto tra chi, pur avendo la stessa passione, ha idee diverse.